Game Experience
LIVE

Outriders non ha prodotto profitti in tutto il 2021

Lo ha confermato People Can Fly.

Stando ad i nuovi report finanziari condivisi direttamente da People Can Fly, il proprio ultimo progetto, Outriders, non è andato in pareggio per tutto il 2021, non riuscendo quindi di conseguenza a generare dei profitti durante tutto l’anno scorso.

E per chi non lo sapesse, il gioco è stato rilasciato nel corso del mese di aprile 2021, e nonostante tutti questi mesi a disposizione il titolo non è riuscito a genere entrate per Square Enix, senza quindi superare il budget speso per lo sviluppo, per il marketing ed infine anche per la distribuzione in tutto il mondo.

Ed in attesa che Square Enix faccia un annuncio formale in merito, e probabilmente non lo faranno prima del loro report sui risultati dell’intero anno 2021 in programma nel corso della giornata del 13 maggio 2022, la perdita prodotta da Outriders è dedotta dagli ultimi documenti condivisi direttamente da People Can Fly.

People Can Fly ha confermato che Outriders non ha generato in tutto il 2021

Detto questo, il publisher giapponese ha dichiarato nei mesi scorsi che il gioco di cui sopra ha superato le sue aspettative su molti parametri, comprese le vendite digitali e gli utenti attivi. Fatta questa doverosa precisazione, tale notizia giunge in rete dopo che Square Enix ha deciso di vendere le sue divisioni di sviluppo di videogiochi occidentali: ci stiamo riferendo nello specifico a Crystal Dynamics, Eidos Montreal e Square Enix Montreal.

Il tutto inoltre avendo messo in vendita anche una tonnellata di IP “sottoperformanti” tra cui Tomb Raider, Deus Ex, Legacy of Kain e Thief, con Embracer Group che ha messo le mani su questo ricco pacchetto a fronte di un investimento di 300 milioni di dollari.

Ed in tal senso è bene ricordare come Outriders sia stata una delle poche IP occidentali che Square Enix non ha venduto.

Outriders
Fonte: Tweaktown

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi