Game Experience
LIVE

NVIDIA GeForce Now, Ubisoft ha chiesto la rimozione della lista ed il leak assume sempre più forza

La lista dei giochi emersa in rete nei giorni scorsi assume sempre più forza.

Come ricoderete senza alcun dubbio, nei giorni scorsi ha fatto rapidamente il giro del web una novità piuttosto importante riguardante NVIDIA GeForce Now. Entrando nello specifico della questione infatti alcuni giocatori si erano accorti della presenza di una gran quantità di titoli all’interno del database della piattaforma di cloud gaming.

Tra questi giochi trovavamo quindi non pochi titoli provenienti dai PlayStation Studios, dagli Xbox Game Studios ed infine anche da Ubisoft. E proprio riguardo quest’ultimo aspetto è emersa in rete un’importante novità in queste ore.

Difatti nonostante le smentite da parte di NVIDIA stessa, che ha precisato che questi giochi altri non erano che frutto di alcuni test interni senza fondamento specifico circa l’effettivo arrivo di questi giochi su NVIDIA GeForce Now, in queste ore Pavel Djundik, principale autore del datamining, ha rivelato un’importante novità riguardante le opere del colosso francese.

Il buon Dkundik ha infatti dichiarato di aver ricevuto un avviso stesso da Ubisoft di rimuovere immediatamente tutto il materiale da lui pubblicato in precedenza e legato ai leak di cui sopra, questo per violazione di copyright.

Ovviamente questa mossa da parte del noto publisher francese è stata vista da molti come una conferma della veridicità della lista in questione.

Eccovi alcuni titoli presenti in questi lista: 

  • Project Meteor (Ubisoft Sofia)
  • Project Q (Ubisoft)
  • Project OVER (Ubisoft Paris)
  • Project ORLANDO
  • Days Gone
  • Demon’s Souls
  • Déraciné
  • Everybody’s Gone to the Rapture
  • Ghost of Tsushima
  • God of War
  • Gran Turismo 7
  • Guns Up
  • Helldivers
  • Helldivers 2
  • Horizon Forbidden West
  • Horizon Zero Dawn: Complete Edition
  • Predator Hunting Grounds
  • Ratchet & Clank
  • Returnal
  • Sackboy: A Big Adventure
  • Uncharted: Legacy of Thieves Collection

A questo punto non ci resta che attendere e vedere l’evolversi di questa situazione che assume sempre maggior forza sul web.

Fonte: Twitter

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi