Il portale Metro ha da qualche ora pubblicato alcune dichiarazioni dell’attore Norman Reedus, facente parte del cast di The Walking Dead, sul videogioco Death Stranding.

Sappiamo infatti che Reedus partecipa all’interno del progetto videoludico di Hideo Kojima come attore protagonista e che nel corso del tempo si è sempre dichiarato sbalordito dai contenuti del gioco.

Ora, l’attore che impersonerà Sam Bridges ha specificato che gioco di Kojima Productions è “incredibilmente complesso“, oltre a offrire al giocatore “un’esperienza positiva, ma spaventosa e allo stesso tempo deprimente“.

Vediamo le sue dichiarazioni a riguardo, risalenti comunque a primavera scorsa ma rilasciate soltanto ora:

Kojima è proprio un genio. Io dicevo: “Ah, quindi giocheranno con il mio personaggio?” e lui rispondeva: “No, loro sono te. Li faremo piangere come fai tu.”. E io: “Ma cosa stai dicendo? E’ un videogioco!”

L’idea del gioco è completameta proiettata verso il futuro. Anziché far eliminare chiunque intorno a te, fa riunire tutte le persone insieme. Si tratta di un’opera molto positiva, ma anche spaventosa e allo stesso tempo deprimente. E’ un po’ come un film nuovo, non ho mai visto niente del genere prima.

I trailer fanno vedere soltanto una piccola parte, non tutto quello che ci sarà all’interno del gioco. E’ totalmente un’altra cosa. E’ complicato. E’ un gioco veramente molto complicato e sto imparando tanto sui videogioco lavorando a questo progetto.

Cosa ne pensate? Siete interessati al nuovo titolo di Kojima, il padre di Metal Gear?

Ricordiamo che Death Stranding non ha ancora una data di lancio, ma sarà disponibile all’acquisto esclusivamente per la console PlayStation 4 di casa Sony, con supporto alla piattaforma di metò generazione PlayStation 4 Pro.

Commenti