XBOX

Michael Pachter: Xbox + Bethesda? Tutto merito mio!

Michael Pachter rivela un aneddoto sull'acquisizione di ZeniMax Media

Nelle scorse settimane Microsoft ha tenuto una speciale tavola rotonda dedicata dell’acquisizione di ZeniMax Media, con il colosso americano che in quell’occasione ha suggerito come gran parte dei prossimi titoli Bethesda saranno esclusive per le piattaforme Xbox. Al seguente link trovate le dichiarazioni a riguardo di Phil Spencer, boss della visione gaming dell’azienda di Redmond.

Ebbene proprio in queste ore, vista l’importanza dell’acquisizione di cui sopra, Michael Pachter, celebre analista di mercato, ha preso parte ad una nuova intervista con il canale YouTube SIFTD Games, cogliendo l’occasione per tornare a parlare di questa operazione di mercato da parte di Microsoft, svelando un dettaglio piuttosto interessante.

Michael-Pachter

Il buon Pachter ha infatti rivelato come, a suo avviso, lui sia stata una figura a dir poco importante per la buona riuscita di questa acquisizione, questo a causa di alcune sue chiacchierate proprio con Bethesda prima e Microsoft poi che hanno, di fatto, spianato la strada all’operazione.
Eccovi le sue dichiarazioni:

“Adesso vi svelo un prezioso aneddoto ragazzi: un giorno ero lì parlare con alcune persone di Bethesda in occasione di un evento, precisamente tre anni fa, quando alcune figure chiave dell’azienda mi hanno chiesto ‘pensi che Electronic Arts potrebbe comprarci?’, a quel punto io ho risposto ‘sì, potrebbero’. Poi loro mi hanno chiesto ‘pensi che Microsoft potrebbe comprarci?’ ed io ho risposto semplicemente ‘credo che sarebbe un’ipotesi molto migliore’. Subito dopo loro mi hanno guardato e mi hanno detto ‘lo pensiamo anche noi! Senti, andresti a dire a Phil Spencer di comprarci?’. Io a quel punto, ragazzi, cosa avrei dovuto fare? Sì, sono andato letteralmente da Phil a dirgli che c’erano questi ragazzi di Bethesda che avrebbero voluto parlargli, volevano che comprasse l’azienda. La cosa divertente è che io ero lì che lo dicevo ridendo, ma poi, come avete visto tutti, è successo per davvero. Quindi sì, cosa volete che dica, io me ne prendo il merito! Detto ciò Bethesda mi ha chiesto di fare tutto questo perché volevano davvero far parte di Microsoft. E la ragione è che Phil è davvero una gran bella persona, direi addirittura una persona straordinaria, questo perché tratta bene i suoi sviluppatori. Onestamente tra Phil e Booty, che gestisce gli studi, credo che non ci siano uomini più buoni di loro nel gestire i vari team di sviluppo.”

Qui di seguito trovate il video della chiacchierata con Michael Pachter, nello specifico inizia circa al minuto 5:30. Ma voi cosa ne pensate di queste dichiarazioni del noto analista? Credete che davvero lui abbia avuto un ruolo di primaria importanza in questa imponente acquisizione del mondo dei videogiochi? Diteci la vostra opinione con un commento qui sotto!