Game Experience
LIVE

Marvel’s Avengers accoglie le microtransazioni per XP e Risorse, ma i fan insorgono

Il publisher giapponese aveva promesso che le microtransazioni non sarebbero mai state aggiunte al gioco.

Venerdì 30 settembre 2021 Microsoft e Square Enix hanno rilasciato Marvel’s Avengers all’interno alla line up di giochi offerta da Xbox Game Pass, ma dopo questa importante novità segnaliamo in questo articolo una decisione presa proprio in queste ore dal publisher giapponese che non ha propriamente riscontrato il favore del pubblico.

Difatti il titolo targato Crystal Dynamics ha accolto di recente l’opzione per acquistare “materiali di consumo” con i crediti, moneta in gioco che ricordiamo può essere acquistata solo attraverso l’utilizzo del denaro reale.

I materiali di consumo possono essere utilizzati per aumentare temporaneamente la quantità di XP guadagnata da un giocatore, oppure per andare ad aumentare il numero di risorse raccolte durante il gioco, agendo essenzialmente come un acceleratore per garantire progressi più rapidi agli utenti che non vogliono perdere tempo prima di raggiungere un determinato obiettivo.

Ma questa novità ha ovviamente trovato il malcontento da parte dei fan di Marvel’s Avengers, convinti infatti che Square Enix ed il team di sviluppo americano si siano sostanzialmente rimangiati la promessa fatta un po’ di tempo fa, riguardanti le microtransazioni a pagamento esclusivamente per gli articoli cosmetici.

Il subreddit del gioco dedicato ai Vendicatori si è infatti letteralmente riempito di post che criticano la decisione di cui sopra, citando le numerose occasioni in cui sono state fatte delle promesse che il “pay-to-win” non sarebbe mai stato un problema riguardante il gioco.

Proprio in tal senso infatti i fan di Marvel’s Avengers hanno ricordato le dichiarazioni del senior community manager Meagan Marie, avvenuta nel corso dell’E3 2019, dichiarando: “La nostra promessa alla community è che non avremo bottini casuali o soluzioni da pay-to-win“. La dichiarazione in questione fu accolta con acclamazione gioia dal parte del pubblico.

Ma le cose alla fine sono cambiate ed eccovi qui sotto il post di un utente, piuttosto deluso, da questa decisione del publisher giapponese:

“Vergogna per Crystal Dynamics e Square Enix. Anch’io ero un sostenitore di questo gioco. Ora lo sto disinstallando. Sapevo che sarebbe arrivato dal momento in cui avrebberi annunciato l’esistenza di questi booster dopo aver nerfato inutilmente la curva degli XP, eppure, questo ha colpito ancora più forte di quanto pensassi”

Fonte: VGC

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi