Game Experience
LIVE

Jessica Rabbit è troppo sexy e Disney la trasforma in un’investigatrice privata

Addio all'icona sexy del mondo del cinema.

Ebbene sì, i tempi cambiano inesorabilmente e con essi anche i contenuti finiscono inevitabilmente per mutare, con questi ultimi che un tempo andavano bene ma che adesso finiscono per diventare fuori luogo, risultando offensivi verso una determinata fetta di utenza. Questo è proprio quello che è accaduto ad uno dei personaggi più noti del mondo del cinema: Jessica Rabbit.

Per chi non la conoscesse si tratta di un personaggio animato, una donna dai capelli rossi e forme da femme fatale, uno dei personaggi più sexy dei prodotti animati che sta per andare incontro ad un destino non propriamente positivo nei suoi confronti.

Difatti Disney ha deciso che questo personaggio è ormai irrispettuoso nei confronti della figura delle donne, risultando un po’ troppo sessualizzata e quindi strumentalizzata. Viste queste prese di posizione, certamente trancianti e senza alcun dubbio perentorie, la Casa a cui dobbiamo tra gli altri Topolino e Paperino ha deciso di trasformare Jessica Rabbit in una “investigatrice privata“.

Ovviamente questo importante cambio di ruolo la porterà a mettere nell’armadio, probabilmente in modo definitivo, il suo classico vestito rosso tutto luccicante e dominato dalle paillettes, abbracciando ora un nuovo outfit ben più attinente alla sua nuova professione che le vede indossare un cappello ed un impermeabile.

Jessica Rabbit

C’è però da segnalare che Disney non apporterà alcuna modifica al film Chi ha incastrato Roger Rabbit, facendo debuttare questa nuova versione dell’ex sensuale Jessica al parco Disneyland di Anaheim, in quel della California. Nello specifico questa versione 2.0 di Jessica Rabbit sarà presente presso l’attrazione del parco di cui sopra denominata la Car Toon Flip, attrazione del 1994 basata ovviamente sul film del 1988.

Questo aggiornamento ha quindi visto eliminare anche l’attrazione “corsa attraverso Toontown alla ricerca di Jessica Rabbit“, in favore di una nuova attività con protagonista la nuova versione del personaggio nei panni di un’investigatrice privata. 

Fonte: Rainews.it

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi