PC

Internet Explorer: Microsoft cesserà il supporto del browser nel 2022

Microsoft cesserà definitivamente il supporto di Internet Explorer nel corso del 2022, spostando completamente l'attenzione su Microsoft Edge.

Microsoft ritirerà finalmente Internet Explorer il prossimo anno, dopo più di 25 anni. Il vecchio browser web è stato in gran parte inutilizzato dalla maggior parte dei consumatori per anni, ma Microsoft sta mettendo l’ultimo chiodo nella bara del web browser il 15 giugno 2022, ritirandolo a favore ovviamente di Microsoft Edge.

“Stiamo annunciando che il futuro di Internet Explorer su Windows 10 è in Microsoft Edge”, afferma Sean Lyndersay, program manager di Microsoft Edge. “L’applicazione desktop Internet Explorer 11 verrà ritirata e il supporto non sarà più disponibile il 15 giugno 2022 per alcune versioni di Windows 10.”

Sebbene il canale LTSC (Long-Term Servicing Channel) di Windows 10 includerà ancora il browser il prossimo anno, tutte le versioni consumer interromperanno il supporto del browser. Microsoft non lo chiarisce, ma è probabile che vedremo finalmente la fine di Internet Explorer in bundle in Windows nel giugno 2022 o subito dopo.

Internet Explorer

L’alternativa per la maggior parte delle aziende sarà Microsoft Edge con la modalità IEMicrosoft ha creato la modalità IE per Edge un paio di anni fa e ha consentito alle aziende di adottare il nuovo browser basato su Chromium per i vecchi siti web legacy. La modalità IE supporta i vecchi controlli ActiveX e siti legacy, che sono sorprendentemente ancora utilizzati da molte aziende. Microsoft promette di supportare questa modalità IE in Edge almeno fino al 2029.

La fine di Internet Explorer è arrivata da molto tempo, Microsoft ha interrotto il supporto per Internet Explorer 11 per l’app Web Microsoft Teams lo scorso anno e prevede di interrompere l’accesso ai servizi di Microsoft 365 entro la fine dell’anno. Internet Explorer 11 non sarà più supportato per i servizi online di Microsoft come Office 365, OneDrive, Outlook e altri dal 17 agosto.

Microsoft ha anche cercato di impedire alle persone di utilizzarlo per più di cinque anni. Microsoft Edge è apparso per la prima volta nel 2015 e ha dato il via alla fine dell’altro browser del colosso di Redmond. Da allora Microsoft ha etichettato quest’ultimo come una “soluzione di compatibilità” piuttosto che un browser e ha incoraggiato le aziende a smettere di utilizzare il browser obsoleto a favore di Edge e della sua modalità IE. E’ la fine di un’epoca per Internet Explorer, ma anche l’inizio di una nuova per Microsoft Edge, con il nuovo browser che è in forte crescita nella base utenti.