Game Experience
LIVE

IndiEV rivela un’auto elettrica con un PC da gaming integrato

Indi One sarà la nuova auto elettrica con PC integrato e una scheda grafica RTX 2080.

Una società chiamata IndiEV ha annunciato un piccolo prototipo di auto elettrica chiamato Indi One che si dice partirà da soli $45.000, un’auto che apparentemente verrà lanciata alla fine del 2022. IndiEV vuole alimentare Indi One con un pacco batteria agli ioni di litio scalabile (che può essere adattato a modelli più economici o costosi o veicoli futuri) e vuole sfruttare lo spazio in più offerto dal design più semplice dei veicoli elettrici per aggiungere cose interessanti nell’abitacolo, come per esempio un PC da gaming integrato.

IndiEV promette che la versione completa di Indi One sarà il “primo veicolo ad avere un supercomputer integrato” a bordo, che si dice alimenterà tutti i tipi di applicazioni di gioco e intrattenimento all’interno dell’auto, come quello che sta facendo Tesla con la nuova Model S. IndiEV ha spiegato che questo “supercomputer” è in realtà semplicemente un PC Windows personalizzato con un processore i7 e una scheda grafica Nvidia RTX 2080. Non è nemmeno un hardware di fascia alta, per non dire che non andrebbe chiamato in alcuna situazione un “supercomputer”.

Uno dei rappresentanti di marketing di IndiEV ha affermato durante un briefing di Zoom che la speranza è che il rig dedicato possa eseguire “qualsiasi gioco tripla A, qualsiasi gioco di realtà virtuale e qualsiasi gioco di realtà aumentata”. La società ha mostrato quello che secondo loro era un prototipo funzionante e costruito a mano del veicolo che aveva due touchscreen da 15 pollici sul cruscotto – uno per il sistema di informazioni del veicolo basato su Linux separato e uno per il PC sotto il cofano – e illustrazioni di persone che utilizzano visori VR sul sedile posteriore mentre vengono guidati.

IndiEV Indi One

I rappresentanti dell’azienda hanno parlato anche di altri usi divertenti, come la possibilità di registrare le proprie guide in auto e caricarle tramite un modem 5G integrato. Per lo meno, il team di IndiEV di circa 65 persone ha creato un’interessante sfida ingegneristica, poiché il “supercomputer” è montato sotto il cofano anteriore dell’auto. È confezionato in un alloggiamento di dimensioni più fresche che dovrà in qualche modo resistere ai cambiamenti radicali di temperatura e alle vibrazioni che derivano dalla guida di un’auto, un’impresa sicuramente non facile.

Fonte: The Verge

Articoli correlati

Daniele Franco

Daniele Franco

Videogiocatore incallito, fin da piccolo, appassionato di qualsiasi genere, ma in particolare GDR ed Action Adventure. Gioco principalmente sulla piattaforma verde, ma amo e rispetto tutte le piattaforme e tutti i giocatori, le tifoserie non fanno per me, giocate e divertitevi, quello è l'importante.

Condividi