Game Experience
LIVE

Horizon Forbidden West non sarà limitato dallo sviluppo cross-gen su PS4 e PS5

Guerrilla Games rivela alcune informazioni sullo sviluppo del nuovo capitolo.

Sin dal lancio di Horizon Zero Dawn avvenuto nel corso del 2017 su PlayStation 4, buona parte dei fan della serie ha iniziato immediatamente a fantasticare riguardo alle vicende future di Aloy. Il loro desiderio verrà però presto esaudito con Horizon Forbidden West, titolo in arrivo su PS4 e PS5 il 18 febbraio 2022 che sarà ambientato sei mesi dopo gli eventi di Zero Dawn.

Proprio riguardo le origini ed il futuro dell’eroina, il direttore narrativo di Guerrilla Games, Ben McCaw, ha affermato quanto segue:

“In Horizon Zero Dawn, Aloy passa dall’essere la persona meno importante al mondo – un’umile emarginata – alla più importante. Non solo diventa la più grande cacciatrice di macchine della terra, ma scopre di essere la chiave per comprendere il passato della Terra e salvarne il futuro. Lungo la strada, raccoglie alleati chiave al suo fianco, come Varl, un gentile cacciatore di Nora che ha perso sua sorella nel Proving; Erend, un Oseram Vanguard forte ma sensibile; e il Re Sole di Carja Avad, un sovrano illuminato che cerca di salvare il suo popolo dal suo sanguinoso passato. Ma Horizon Zero Dawn finisce con il lavoro di Aloy compiuto solo a metà. Una minaccia è stata sconfitta, ma un’altra incombe sotto forma di una strana peronospora rossa che sta strangolando la terra. Quindi, nei sei mesi tra i due giochi, è stata in missione per scoprire come fermare questa insidiosa infezione. I fan possono dare un’occhiata al suo viaggio nella collezione di cinque numeri Sunhawk di Titan Comics. Questa missione è stata dura. Ha dovuto viaggiare velocemente e lasciare dietro di sé molti dei suoi attrezzi. Nonostante ciò, ha perseguito la missione con la stessa determinazione, forza e grinta che ha mostrato nella prima avventura. In questo senso, non è cambiata poi molto.

Horizon Forbidden West inizia con la stessa Aloy di cui i giocatori si sono innamorati durante Horizon Zero Dawn. Ma abbiamo aggiunto nuove tribù, nuovi compagni e nuove avversità, che costringeranno Aloy a cambiare. Non vogliamo anticipare come, ma ci sono alcune grandi sorprese lungo la strada! Non abbiamo dubbi che i giocatori si divertiranno a guardare la sua evoluzione. In Forbidden West, volevamo mantenere ed espandere tutto ciò che rendeva Aloy un personaggio così grande e coinvolgente, ma anche aggiungere molto di più. È sempre la stessa cacciatrice di macchine agile e precisa, ma abbiamo aggiunto tonnellate di profondità al sistema di combattimento. È ancora emozionante esplorare il mondo con lei, ma abbiamo reso l’attraversamento più vario con strumenti come Pullcaster e Shieldwing, entrambi mostrati nel nostro trailer di gioco.”

Lo sviluppatore ha poi affermato che in quel del team di sviluppo hanno impiegato un gran quantitivo di ore per migliorare il sistema di combattimento, le sue animazioni, l’equipaggiamento di Aloy, i suoi capelli e i suoi dialoghi.

Guerrilla Games si è poi soffermata sullo sviluppo cross-generazionale di Horizon Forbidden West, affermando che questo non ha limitato le loro ambizioni, avendo sfruttato come si deve l’hardware prestante di PlayStation 5.

Eccovi qui sotto le dichiarazioni del Lead Character Artist, Bastien Ramisse:

“Ogni generazione di console offre una potenza extra che ci consente di aggiungere poligoni ancora più densi ai nostri modelli di personaggi, in modo da poter creare dettagli più fini come peluria color pesca, contorni uniformi, texture più realistiche, ed espressioni accurate dei materiali, solo per citarne alcuni. E non solo gli aspetti visivi traggono vantaggio dal nuovo hardware di PlayStation 5, ma abbiamo anche aumentato il numero di articolazioni scheletriche per portare le nostre deformazioni ed espressioni facciali a un livello completamente nuovo per prestazioni del personaggio più credibili e coinvolgenti. Tutto sommato, un sogno che diventa realtà sia per i giocatori che per gli sviluppatori!

Questo non significa però che la versione PS4 sarà compromessa. In realtà abbiamo sviluppato e testato il gioco contemporaneamente sia su PlayStation 4 che su PlayStation 5, perché è molto importante per noi come studio garantire ai giocatori di PlayStation 4 un’esperienza altrettanto coinvolgente. Con la nostra conoscenza di Horizon Zero Dawn, sapevamo di avere ancora alcune risorse inesplorate che potevano spingere in avanti il ​​realismo e la qualità delle risorse dei nostri personaggi; è fantastico poter ora attingere a quella conoscenza ed esperienza per il sequel.. Le differenze e i miglioramenti più evidenti per Aloy in termini di tecnologia sono la maggior accuratezza della realizzazione del viso e del corpo, che consente forme più realistiche e dettagli superficiali sui personaggi, nonché l’attento aumento della densità dei poligoni per catturare abiti fatti a mano ed usati”.

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi