XBOX

Halo: il secondo showrunner abbandonerà la serie TV nei prossimi mesi

Steven Kane vuole tornare negli Stati Uniti.

In queste ore emergono in rete delle nuove informazioni sull’attesissima serie TV di Halo che dovrebbe essere rilasciata, salvo rinvii improvvisi, nel corso del 2022 in esclusiva su Paramount +. Ebbene le novità che sono finite in rete vedono lo showrunner di questa serie TV dedicata al taciturno ed eroico Master Chief, Steven Kane intenzionato ad abbandonare il suo ruolo dopo la fine della prima stagione.

Questo è inoltre il secondo addio dal ruolo di showrunner dopo quello di Kyle Killen che si è concretizzato nei mesi scorsi, addii questi che è però bene specificare che non dipendono da dei problemi qualitativi di questa serie TV di Halo, ma sono da ricondurre semplicemente dagli impegni personali di Killen e Steven Kane che rendono impossibile il proseguo del loro impegno con la produzione.

Nello specifico infatti il primo non poteva dedicarsi allo show a tempo pieno, mentre il secondo ha deciso di dire basta poiché desidera ritornare in quel degli Stati Uniti dopo che ha passato gli ultimi due anni di lavorazione in Budapest.

HALO-Serie-Tv

Riguardo la serie TV di Halo vi ricordiamo che questa è prodotta da Showtime ed è in produzione presso il team di sviluppo 343 Industries e Amblin Entertainment di Steven Spielberg. Otto Bathurst, regista di Peaky Blinders e Black Mirror, sarà chiamato a dirigere e produrre la prima stagione composta da 9 episodi.

Il cast della serie TV è composta da Pablo Schreiber di American Gods che vestirà i panni (sarebbe più corretto dire l’armatura) di Master Chief, con Jen Taylor che dopo aver lavorato ai primi capitoli della serie tornerà a doppiare Cortana. Il cast vede poi presenti anche Natasha Culzac di The WitcherBentley Kalu di Avengers: Age of Ultron.

Non è ancora del tutto chiaro su cosa si concentrerà la trama della Serie TV di Halo, ma Showtime ha precisato nei mesi scorsi che metterà in mostra in modo drammatico “un epico conflitto del 26 ° secolo tra l’umanità e una minaccia aliena nota come Covenant”.