Game Experience
LIVE

Gran Turismo 7: Yamauchi parla del sistema di danni, meteo dinamico ed obiettivo del gioco

Lo sviluppatore giapponese condivide tante informazioni inedite sul gioco.

Nel corso del nuovo PlayStation Showcase Polyphony Digital ha pubblicato un nuovo trailer di Gran Turismo 7, annunciando inoltre la data di uscita del gioco fissata al 4 marzo 2022 su PlayStation 4 e PlayStation 5. Vista questa importante novità, il creatore di Gran Turismo nonché CEO del team di sviluppo giapponese di cui sopra, Kazunori Yamauchi, ha preso parte ad una nuova intervista con IGN.com rivelando alcune novità sul gioco.

Il buon Yamauchi ha quindi rivelato come in quel di Polyphony Digital volessero realizzare un prodotto dall’alto tasso di nostalgia, ma che nonostante questo potesse guardare con forza e convinzione al futuro:

“Quando lo sviluppo di GT Sport è terminato, avevo affermato nelle interviste che volevo che GT7 fosse un titolo che collegasse il passato al presente e al futuro, ed è esattamente ciò che riguarda GT7. Penso che sia sicuramente una sfida che Gran Turismo 7 sta affrontando, perché 25 anni fa il mondo era molto diverso. Difatti in quel periodo era possibile trovare molti media per auto in giro, ed i bambini entravano in contatto con il mondo automobilistico per una gran quantità di tempo, diventando naturalmente appassionati di auto. Gran Turismo è nato in quell’ambiente. Ma quando guardi il mondo ora, tutte le diverse opportunità per la nascita di nuovi appassionati di auto si sono in qualche modo perse nel corso degli anni. Non direi che GT è l’unico, ma GT è sicuramente uno degli ultimi mezzi in cui può nascere un nuovo appassionato di auto

Lo sviluppatore ha poi affermato come con Gran Turismo 7 abbiano dovuto accogliere la sfida di soddisfare non soltanto i fan di vecchia data della serie, che desiderano avere una gran profondità ed un ottimo livello di realismo, ma anche prendersi cura dei bambini che stanno giocando per la prima volta ad un titolo automobilistico.

IGN.com ha inoltre potuto scoprire che sono presenti in questo settimo capitolo della sere alcune delle caratteristiche classiche di Gran Turismo che non erano presenti da Gran Turismo 6 del 2013, incluso il ritorno della concessionaria di auto usate, tempo e meteo variabili e messa a punto.

Tornano anche due degli iconici circuiti inventati di Gran Turismo: High Speed ​​Ring e Trial Mountain.

“Creare tracce originali è sempre stato qualcosa che ci piace fare, e ci rende molto felici che ora siano state riconosciute come l’eredità della serie nel corso degli anni”

Kazunori Yamauchi

Kazunori Yamauchi ha inoltre rivelato che Gran Turismo 7 conterrà tutto ciò che era possibile fare in Gran Turismo Sport:

“Gran Turismo 7 conterrà tutto ciò che era possibile fare in Gran Turismo Sport. Tutto ciò che ha a che fare con il multiplayer sarà incluso nel nuovo gioco, ma allo stesso tempo ne migliorerà l’usabilità e anche l’affidabilità della rete di quelle modalità. Ne ho parlato prima, ma Gran Turismo 7 ha davvero due lati; due aspetti. Il primo è il lato in cui stiamo davvero cercando di soddisfare le persone che entrano in contatto con le auto per la prima volta, e poi l’altro aspetto è dedicato a quelli che sono già fan delle auto e che già amano la serie GT. Pensiamo di aver bilanciato questi due aspetti ottimamente, ma vogliamo davvero vedere le reazioni del pubblico”.

Lo sviluppatore giapponese ha inoltre rivelato che nel gioco sarà presente una versione migliorata del sistema dei danni incluso in GT Sport, con tanto di Cross-Play tra PS4 e PS5, ma non ha commentato un eventuale supporto al PlayStation VR. Cliccate qui per leggere una marea di informazioni riguardanti Gran Turismo 7.

Fonte: IGN.com

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi