Game Experience
LIVE

Gamescom 2021 Opening Night Live Recap

La Gamescom 2021 apre ufficialmente i battenti e lo fa in grande stile attraverso un evento chiamato Opening Night Live presentato da Geoff Keighley. Tantissimi annunci sui titoli più attesi di quest’anno e del 2022. Nomi illustri provenienti da tutte le piattaforme che, riunite sotto la bandiera del “World Premiere” hanno delineato il futuro prossimo dei videogiochi. Vediamo com’è andata. 

Elencare per filo e per segno tutti gli annunci, dai grandi nomi fino ai titoli indipendenti, sarebbe controproducente, pertanto, se volete restare aggiornati su tutte le novità riguardanti la Gamescom 2021 vi rimandiamo alla sezione news dove troverete tutti i contenuti presentati durante la Opening Night Live. In questo recap andremo dunque a ripercorrere quelli che sono stati i momenti più interessanti, cercando di analizzare gli effetti degli annunci più clamorosi. Le prime battute della Gamescom Opening Night Live hanno sin da subito dettato un ritmo estremamente serrato, aprendo le danze con Marvel Midnight Sun, il nuovo RPG Tattico sviluppato da Firaxis, gli sviluppatori di Xcom, una garanzia del genere che porta gli eroi Marvel su un piano completamente nuovo in termini di genere. Dopo un Marvel’s Avengers sviluppato da Square Enix non proprio soddisfacente, sarà questa la nuova direzione ludica per l’universo Marvel? Firaxis ha costruito la sua reputazione nel tempo, ponendosi come esempio da seguire in un genere sicuramente complesso ma ricco di spunti. 

Gamescom

L’ Opening Night Live è stato inoltre teatro del primo gameplay di Call of Duty: Vanguard, il nuovo capitolo della celebre saga di sparatutto in prima persona, questa volta nelle mani di Sledgehammer. Il nuovo episodio, questa volta ambientato durante la seconda guerra mondiale, ci mette nei panni di Paulina, un cecchino russo alle prese con l’invasione tedesca di Stalingrado. Durante l’evento è stato mostrato un lungo video gameplay catturato presumibilmente su Playstation 5. Il titolo sembra essere ormai in una fase molto avanzata dello sviluppo e ha saputo deliziarci gli occhi con una resa grafica molto alta. Call of Duty: Vanguard sarà disponibile dal 5 Novembre e sarà sorprendentemente cross-gen. 
Non manca anche in questo caso lo spazio dedicato ai giochi indipendenti tra i quali svettano sicuramente Cult of The Lamb e Replaced, già mostrato durante l’E3 in occasione della conferenza di Microsoft.

Gamescom

 

Tra i grandi nomi presenti all’ Opening Night Live troviamo titoli come Splitgate, lo sparatutto che mescola meccaniche tipiche da Halo con Portal il quale si presenta con un teaser trailer dedicato alla nuova stagione. Riders Republic, il folle titolo sportivo di Ubisoft attualmente in Open Beta fino al 28 Agosto. La Gamescom Opening Night Live prosegue senza rallentare il ritmo e lo fa attraverso titoli dello spessore di Far Cry 6 ed un nuovo story trailer per il titolo Ubisoft in arrivo il 7 Ottobre e Lego Star Wars: The Skywalker Saga previsto per la primavera del 2022. Nonostante i grandi nomi, i titoli più attesi e soprattutto soggetti a forti rumors negli ultimi giorni erano principalmente due: Halo Infinite ed Horizon Forbidden West. Durante l’Xbox Stream ci siamo chiesti che fine avesse fatto Halo Infinite, misteriosamente assente durante la conferenza Microsoft, quale palco migliore dell’Opening Night Live e della sua immensa risonanza per comunicare la data di lancio del titolo? Dopo un brevissimo story trailer in computer grafica, la data viene finalmente svelata, 8 Dicembre, sipario. Avere una data di uscita per Halo Infinite va a concretizzare l’attesa per un titolo di questo calibro sebbene non sia ancora stato mostrato assolutamente nulla della campagna e, in questo caso, del multiplayer. Halo Infinite arriverà dunque l’8 Dicembre con la campagna da giocare in single-player disponibile a prezzo pieno oppure su Xbox Game Pass dal Day One ed il comparto multigiocatore, completamente free-to-play. Non ci resta che attendere ulteriori notizie per cominciare a delineare i contorni dell’esclusiva Xbox più attesa di quest’anno. 

Gamescom

Passato il testimone è il momento di porre i riflettori su Horizon Forbidden West anche se in questo caso c’è davvero poco da aggiungere a quanto avrete già appreso dalle notizie circolate in rete. Un brevissimo annuncio da parte degli sviluppatori svela finalmente la data di uscita, niente Holiday 2021 per Aloy che slitta invece al 18 Febbraio 2022. Che il rinvio fosse nell’aria era più che palese, in seguito allo State of Play non è stato mostrato più nulla e la fine dell’anno si avvicina imperterrita. Due mesi di ritardo per l’esclusiva Playstation che sarà sicuramente agli utenti una finestra in più per l’acquisto di una Playstation 5, per fugare ogni dubbio, nel caso in cui non lo sapeste già, Horizon Forbidden West sarà disponibile sia per Playstation 4 che per Playstation5. Scaricata la tensione dalle esclusive più attese dai giocatori, l’Opening Night Live si è aperto verso titoli più leggeri e titoli completamente nuovi e mai visti prima. Tra questi spicca sicuramente DokeV, un titolo completamente folle dagli sviluppatori di Black Desert che, pur non avendo ancora una data di uscita, ci ha permesso di ammirare un lungo gameplay trailer che mette in mostra un comparto grafico incredibile e dinamiche di gioco fuori di testa. Annunciata anche la data di uscita di Sifu l’action game in salsa Kung-Fu in arrivo il 22 Febbraio 2022 su PC e Playstation. 
Come accennato in fase di apertura, è davvero difficile porre l’accento su ogni singolo titolo mostrato alla Gamescom ma possiamo sicuramente affermare che l’Opening Night Live è stato un grandissimo evento legato al mondo dei videogiochi che mette in atto la filosofia del suo presentatore in un’industria senza confini legati al marchio. Opening Night Live è stato infatti aperto a tutte le console e le piattaforme e produttori di hardware partendo dal Mobile fino al mondo PC. 

gamescom

Spaziando tra generi, piattaforme e filosofie di gioco, l’Opening Night Live è stato davvero un evento per i giocatori. L’unico piccolo appunto va fatto ad una chiusura dello show non particolarmente spettacolare, un lungo video dedicato a Death Stranding Director’s Cut all’interno del quale abbiamo potuto ammirare tutte le novità in arrivo il 24 Settembre 2021 nella nuova versione dell’acclamata esclusiva console firmata Hideo Kojima. Grande assente Elden Ring il quale è stato oggetti di innumerevoli rumors nei giorni scorsi così come anche Electronic Arts in generale, completamente assente all’evento. In conclusione, la Gamescom Opening Night Live di Geoff Keighley ci ha convinto e ci ha coinvolto, un evento dedicato al gaming a tutto tondo pieno di nomi illustri, novità particolari e tante, tantissime “World Premiere”. 

Articoli correlati

Alessandro Di Liberto

Alessandro Di Liberto

Cresciuto a pane, Pink Floyd e videogames, Alessandro è il tipo di videogiocatore che riuscirebbe a far spuntare notifiche di obiettivi e trofei anche su un Sega Master System. Non esiste nel continente persona più adatta a rivelarvi tutti i segreti dei vostri titoli preferiti. Assicuratevi solo di portare con voi dei calendari di ricambio nel caso in cui gli chiediate di provare giochi che presentano instabilità nel multiplayer, bug e glitch.

Condividi