In una mattina frenetica, come spesso succede in quel di Colonia durante la Gamescom, abbiamo avuto la possibilità di fare due chiacchiere con DeeJ, community manager di Bungie.

Ovviamente l’argomento della conversazione è stato l’imminente DLC, I Rinnegati, disponibile dal 4 Settembre e con il quale Bungie spera di recuperare una grossa fetta di utenti che dopo un inizio entusiasmante hanno abbandonato il gioco. Le novità sono davvero tante ed in questa chiacchierata abbiamo avuto modo di affrontare le questioni più importanti.


GX: Forsaken è in arrivo e come spesso ci è stato detto sarà la più grande espansione che il franchise abbia ricevuto fin dal day one del primo capitolo. Quali sono secondo te le più importanti novità che arriveranno nel gioco ?

Deej: Forsaken è la più grande espansione mai pensata per Destiny. Il secondo anno di Destiny 2 partirà con una nuova storia che porterà i giocatori in due nuove aree, verranno introdotti nuovi nemici, potenti abbastanza da uccidere un guardiano (Cayde6), verrà introdotto una nuova modalità di gioco chiamata Gambit, ci saranno ben 9 nuove super abilità a disposizione dei giocatori, che dovranno imparare a conoscerle e utilizzarle nel migliore dei modi e ci sarà poi un nuovo raid.

Forsaken inizia il secondo anno di Destiny 2 e oltre ai nuovi contenuti ci saranno anche delle novità in termini di gameplay come ad esempio il nuovo “weapon system” che dà ai giocatori la possibilità di personalizzare il loro inventario di armi disponibili come prima non era possibile fare, torneranno inoltre le armi con i perk randomizzati di modo che i giocatori possano cercare e poi usare le loro preferite.

Farà la comparsa per la prima volta il nuovo collection system che ci darà la possibilità di assemblare una vera e propria stanza dei trofei con una lista di tutto quello che si è riuscito a fare e la possibilità con un solo colpo d’occhio di capire al volo cosa rimane ancora da fare. Questa includerà anche elementi della storia e informazioni riguardanti l’universo di gioco.

Infine vale la pena spendere due parole su Gambit che sarà davvero un’attività nuova di stecca e che mette insieme tutte le cose che rendono Destiny un gioco estremamente divertente, dal pve al pvp, teamplay e mostri di fine livello. I giocatori che lo hanno provato ne sono stati tutti tremendamente entusiasti.

GX: Parlando sempre di Gambit, ci confermi che avrà delle ricompense “riservate” a questa modalità con un sistema di quest tutto suo ?

Deej: Uno delle motivazioni fondamentali che ci spinge a giocare a Destiny e quello di avere sempre nuove ricompense che si tramutano poi in armi ed equipaggiamento. Ma un’altro degli aspetti fondamentali è quello di poter far vedere agli altri gli obiettivi che si sono raggiunti nel gioco e la propria bravura. Questo meccanismo è lo stesso che riproduremo in Gambit. Si dovrà ovviamente partecipare a più match per raggiungere un livello di ranking nell’attività tale per cui Drifter (che è il nome del NPC che gestirà l’attività NDR) vi consegnerà il loot più interessante. Grazie a queste ricompense i giocatori potranno capire qual’è il rank di ciascuno in Gambit semplicemente guardando il vostro set. Il motto di Destiny è sempre stato “diventa leggenda” e il poter mostrare o essere riconosciuti per i propri trofei e obiettivi raggiunti è parte integrante di questo meccanismo.

GX: Forsaken introdurrà molte nuovi armi esotiche. Le caratteristiche di queste nuove armi saranno molto impattanti nel gioco. Se tu potessi sceglierne una, quale vorresti trovare per prima.

Deej: Mhh (pausa di diversi secondi), non è una risposta facile perchè ci sono molte nuove esotiche e sono tutte molto interessanti come ad esempio la possibilità di vedere attraverso i muri o anche l’abilità di riflettere i proiettili mentre si è in scivolata. Io ho un problema personale, perchè penso che ogni singolo scontro in Destiny possa essere risolto dal Suros Regime, però delle nuove armi sicuramente sceglierei il “Two Tail Fox”, ovvero un lanciarazzi in grado di sparare due razzi contemporaneamente e non come il Gjallaron, ma proprio due razzi diversi e contemporaneamente. Sarà sicuramente molto utile anche in PVE perchè la quantità di danni che infliggerà ai nemici sarà devastante. Ma il Suros Regime rimane sicuramente la mia esotica preferita.

GX: Forsaken per essere giocato dovrà prevedere che l’utente abbia comunque tutte le espansioni precedenti, corretto ?

Deej: Sì. Per giocare a Forsaken dovrete già possedere “La Maledizione di Osiride” e “Warmind”, questo perchè volevamo che i giocatori che decidono di acquistare Forsaken avessero l’esperienza di Destiny completa, quindi la possibilità di utilizzare tutte le armi, anche quelle collegate ad attività di altri specifici DLC. Una parte fondamentale di Destiny 2 è ottenere il loot, ovvero le ricompense e volevamo che nessun giocatore rimanesse indietro. Quindi ci sarà la possibilità di acquistare la “Collection” con Destiny 2 e tutti i contenuti dell’anno 1 o basterà acquistare il season pass dell’anno 1 se si possiede già Destiny 2.

Ci sarà la possibilità di utilizzare un boost che farà crescere uno dei vostri personaggi a livello massimo, questo per permettervi di giocare fin da subito con il vostro amico che magari giocando dal day one è già alto di livello. Ma non è obbligatorio, in molti non lo useranno perchè ci sono anche giocatori di Destiny 2 che preferiscono l’esperienza single player ed anche per loro ci saranno ovviamente moltissimi contenuti.

GX: Spesso effettivamente il boost è stato visto dalla community come un modo di comprare i progressi che invece i giocatori veri dovevano guadagnarsi sul campo, ma in realtà ha più senso considerarlo effettivamente come dici tu, un modo per fare in modo che chi inizia a giocare da zero possa fin dall’inizio unirsi alle attività dei suoi amici. Questo perchè far giocare i giocatori insieme, anche quelli che non si conoscono è sempre stato un fattore importante del franchise.

Deej: Assolutamente giocare con gli amici è uno degli elementi cruciali di Destiny. Quello che diciamo a Bungie è che l’amicizia è la ricompensa finale di Destiny. In realtà adesso è più considerato uno scherzo dopo lo sfortunato timing di quando dicemmo che l’amicizia era il contenuto endgame di Destiny. Che poi lì era il timing che era sbagliato non il contenuto ed è per quello che ancora oggi Kozmo (umo degli altri community manager di Bungie) mi prende ancora in giro, scherzosamente.

GX: Il timing spesso è molto importante, concordo, però io stesso ho trovato amici nel gioco che sono poi diventati amici anche nella vita vera e quindi devo ammettere che nonostante all’epoca la dichiarazione suonasse un po’ stonata è decisamente vera e condivisibile. Sempre parlando di giocatori che si connettono molti cambiamenti sono stati fatti anche a livello di clan.

Deej: I Clan sono la ragione per cui io lavoro in Bungie. Ero in clan di Bungie fin dal 2005 e quel gruppo di persone continuta a giocare insieme ai giochi Bungie fino a oggi. L’abilità di Bugnie di creare giochi dove la gente si unisce e crea connessioni è una delle cose che ci rende più orgogliosi.

Le nuove taglie per i clan ed in generale tutte le modifiche che verranno apportate hanno come obiettivo quello di incentivare i giocatori ad unirsi in clan. Non è una forma mentis di ogni giocatore quello di unirsi ad un gruppo di persone, esistono anche quelli che preferiscono giocare da soli. Ma con i benefici che inseriremo molti decideranno di unirsi ad un clan. Oltre ovviamente ai benefici di una volta uniti avere istantaneamente la possibilità di un numero di persone che accettano di sostenerci nelle nostre imprese.

GX: Già che ci siamo vogliamo dire due parole anche sul nuovo raid che arriverà con l’espansione ?

Deej: Il raid andrà online il 14 Settembre. Per la prima volta nella storia del gioco ci sarà una location riservata solo ed esclusivamente ad un’attività endgame. Quindi non si tornerà in un posto già visitato durante la storia, come è successo in passato, ma si dovrà esplorarlo e “decifrarlo” da zero. Ovviamente il raid è l’attività finale e più rappresentativa di Destiny, dove chiediamo agli utenti di iniziare un’attività con altri 5 amici e di parlarsi, collaborare, coordinarsi e in definitiva lottare insieme per un unico obiettivo. Quello che ti posso dire è che il team di sviluppo del raid è veramente entusiasta di questo nuovo raid ed anche io sono molto curioso di vedere e giocarlo.

GX: Un ultima, davvero ultima, domanda. Cayde 6 non tornerà più vero ?

Deej: Cayde 6 non tornerà indietro, mai più. I Rinnegati è il suo ultimo momento e non voglio aprire nessuna speranza per i giocatori. Abbiamo voluto dare ai giocatori una scossa emozionale ed un incentivo vero ad iniziare la caccia.

Salutiamo con una foto il simpaticissimo Deej e ci diamo appuntamento al 1 Settembre online per la beta di Gambit. Non abbiamo dubbi che sarà tra i primi ad occupare i server con il suo amatissimo stregone.

La caccia che per tutti gli appassionati di Destiny 2 è iniziata il 4 Settembre e vedrà probabilmente, come si augura Bungie, il ritorno di una parte consistente o meno di tutti coloro che negli ultimi tempi hanno abbandonato il gioco.


Commenti