Alcuni test effettuati di Digital Foundry dimostrano che i giocatori che giocano a Fortnite a 30 fps sono svantaggiati rispetto a coloro che usufruiscono del titolo ai canonici 60 fps. Potete visionare i test nel tweet sottostante:

Un problema causato dall‘Unreal Engine 4, dato anche che il titolo di Epic Games gira su numerosissime piattaforme di gioco. Questa differenza tra i giocatori produce una latenza che si trasforma in una cadenza di fuoco inferiore del 5,2% nelle versioni di Fortnite che girano a 30 fotogrammi al secondo, come l’edizione Nintendo Switch e quella PC in presenza di un hardware non particolarmente prestante.

Epic Games ha dichiarato di essere al corrente del problema e sta lavorando per risolverlo con uno dei prossimi aggiornamenti. Nel frattempo, nella giornata di ieri, Honor ha presentato il primo smartphone Honor View 20 che farà girare il battle royale a 60 fps.

Commenti