NOTIZIE

Final Fantasy VII Remake e gli errori di traduzione: Toriyama non ha mai promesso novità al concerto

Le dichiarazioni del co-director del gioco sono state travisate per un errore nella traduzione dal giapponese all'inglese.

Nei giorni scorsi vi abbiamo riportato le dichiarazioni di Motomu Toriyama, co-director di Final Fantasy VII Remake, secondo le quali il 13 febbraio, in occasione del concerto orchestrale, sarebbe stato fatto un nuovo annuncio legato al remake del settimo capitolo della Fantasia Finale.

Ebbene in questo articolo dobbiamo segnalarvi una svolta alla situazione, piuttosto inaspettata a dire il vero. Le dichiarazioni dello sviluppatore giapponese sono state tradotte in modo non propriamente corretto dal giapponese all’inglese.

La celebre redazione Gematsu ha infatti fatto chiarezza su questa situazione, pubblicando il messaggio tradotto in modo corretto:

“Ciao, sono il co-director di Final Fantasy VII Remake. Nel corso di questo fine settimane potremo finalmente ascoltare il concerto. In questo evento troveranno posto le musiche del gioco originale ed anche molte nuove canzoni composte per FF7 Remake, quindi non vedo l’ora che l’orchestra le riproponga. Oltre alle performance dei musicisti, durante l’evento ci sarà anche spazio per un programma bonus all’interno del quale sarò presente io stesso, dove parlerò un po’ di FF7 Remake.”

Insomma, appare quindi chiaro come la vecchia traduzione sia stata certamente non corretta fino in fondo, ma comunque non è affatto da escludere che al concerto possano esserci novità importanti riguardo il futuro di Final Fantasy VII Remake.

Giunti a questo punto la domanda sorge spontanea: nel caso venga presentata qualche novità all’evento, secondo voi di cosa si tratterà? Un nuovo DLC del gioco? Le versioni per console Xbox e PC del titolo oppure la versione PS5 di FFVI Remake? Diteci la vostra qui sotto!