Game Experience
LIVE

Final Fantasy VII Rebirth, Square Enix annuncia la seconda parte con finestra di lancio

Square Enix ha annunciato la seconda parte del Remake.

Square Enix ha confermato i rumor e le indiscrezioni dei giorni scorsi, annunciando proprio in questi minuti Final Fantasy VII Rebirth, seconda parte del Remake dedicata alla settima Fantasia Finale, pronta ad approdare sul mercato di tutto il mondo nel corso dell’inverno 2023 in esclusiva su PlayStation 5.

Ed in quest’occasione il publisher giapponese ha confermato che il progetto Remake sarà composto ufficialmente da tre parti, quindi dal Remake disponibile attualmente su PlayStation 4, PlayStation 5 e PC, per poi proseguire con il capitolo Rebirth appena annunciato ed infine da un capitolo totalmente avvolto nel mistero, che verrà svelato molto più avanti.

Square Enix ha annunciato ufficialmente Final Fantasy VII Rebirth per PlayStation 5

In una dichiarazione ufficiale, il direttore creativo Tetsuya Nomura ha affermato che lo sviluppo di Final Fantasy VII Rebirth è “progredito rapidamente da quando abbiamo adottato una nuova struttura di sviluppo” e che anche alcune parte del terzo capitolo sono già in sviluppo presso Square Enix.

Final Fantasy VII Remake
era stato annunciato e anticipato per anni, con Square Enix che in più di un’occasione aveva confermato la sua intenzione di dividerlo in più parti. Questo remake ha incluso al suo interno dei cambiamenti abbastanza importanti riguardo alla storia, discostandosi in modo piuttosto sostanziale rispetto a quanto visto nel capitolo originale per PS1.

E questa tendenza è proseguita anche in Final Fantasy 7 Remake: Intergrade, un’espansione della storia secondaria con protagonista assoluta Yuffie, intenta a fronteggiare tutta una serie di avversità da affrontare ad ogni costo.

Final-Fantasy-VII-Rebirth
Fonte: Gamespot

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi