Game Experience
LIVE

Fable è in sviluppo da almeno quattro anni presso Playground Games

Lo rivela Tom Golton del team di sviluppo inglese.

Quando ormai mancano davvero pochissimi giorni alla data di uscita ufficiale di Forza Horizon 5, titolo ad opera di Playground Games che ha già superato il milione di giocatori seppur sia stato rilasciato esclusivamente con la versione premium, è noto da tempo ormai come il team di sviluppo inglese sia alle prese anche con la realizzazione del nuovo capitolo di Fable.

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, si tratta del reboot del franchise di Lionhead Studios che è stato annunciato all’Xbox Showcase dello scorso anno. Purtroppo fino ad adesso le informazioni condivise sul gioco sono state abbastanza poche, ma proprio in queste ore giungono delle novità piuttosto interessanti da parte di Tom Golton.

L’ingegnere capo del nuovo capitolo di Fable ha infatti pubblicato un nuovo cinguettio dove è possibile scoprire alcune interessanti informazioni riguardanti il tempo di effettivo sviluppo del gioco presso Playground Games. Il buon Golton ha infatti celebrato un altro anno di lavoro presso lo studio, dichiarando che sono ben quattro gli anni di lavoro passati sul gioco.

Eccovi qui di seguito le dichiarazioni di Tom Golton:

Sono 4 anni di lavoro su Fable presso Playground Games. Sono così emozionato per questo gioco.

Queste dichiarazioni rivelano quindi che il nuovo capitolo soft reboot di Fable è in lavorazione presso il noto ed apprezzato team di sviluppo inglese almeno dal 2017 (con non poche indiscrezioni a riguardo che circolano in rete già dal 2018). Tenete presente che questo dato potrebbe includere anche la pre-produzione, con lo sviluppo effettivo che potrebbe non essere iniziato almeno fino all’anno successivo.

Vi ricordiamo infine che il nuovo capitolo di Fable è in arrivo nei prossimi anni in esclusiva su PC Windows 10Xbox Series X e Xbox Series S.

Fonte: Gamingbolt

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi