Game Experience
LIVE

Elden Ring riceve i requisiti minimi e raccomandati per PC

Bandai Namco svela i requisiti hardware della versione PC.

In questi minuti Bandai Namco e FromSoftware hanno deciso di rivelare i requisiti minimi e raccomandati della versione PC di Elden Ring, uno dei titoli più importanti dell’E3 2021 che si è mostrato proprio nel corso della manifestazione losangelina con il primo trailer gameplay, ricevendo anche la data di uscita che ricordiamo è stata fissata al 21 gennaio 2022 su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X ed Xbox Series S e PC.

L’annuncio di cui sopra è avvenuto attraverso la pagina Steam del gioco, con i requisiti hardware per la versione PC che sono piuttosto abbordabili e alla portata di più o meno quasi tutti i videogiocatori alle prese con il mondo del Personal Computer. L’unico requisito un po’ più impegnativo è lo spazio libero richiesto sui vari hard disk: si tratta infatti di ben 150 GB di spazio libero.

Eccovi qui sotto i requisiti hardware della versione PC di Elden Ring:

Requisiti minimi:

  • CPU: Intel Core i5-2500K / AMD FX-6300
  • CPU SPEED: Info
  • RAM: 8 GB
  • OS: Windows 7 SP1
  • VIDEO CARD: Nvidia GeForce GTX 770 2GB / AMD Radeon R9 280
  • PIXEL SHADER: 5.0
  • VERTEX SHADER: 5.0
  • FREE DISK SPACE: 150 GB
  • DEDICATED VIDEO RAM: 2048 MB

Requisiti raccomandati:

  • CPU: Intel Core i7-4770K / AMD Ryzen 5 1500X
  • CPU SPEED: Info
  • RAM: 12 GB
  • OS: Windows 10
  • VIDEO CARD: Nvidia GeForce GTX 1060 6GB / AMD Radeon RX 480 4GB
  • PIXEL SHADER: 5.1
  • VERTEX SHADER: 5.1
  • FREE DISK SPACE: 150 GB
  • DEDICATED VIDEO RAM: 3072 MB

Inoltre vi ricordiamo come nelle scorse settimane siano state svelate alcune informazioni sulla trama del gioco, con l’Ordine aureo che è letteralmente infranto. A causa di questo quindi tutto l’Interregno, i semidei che possiedono i frammenti dell’Anello ancestrale litigano e guerreggiano sulle rovine di un regno perfetto, ormai abbandonato dalla guida aurea della Volontà superiore. I reietti giungono mentre l’eco del conflitto tuona in lontananza. In passato, i loro progenitori hanno vissuto nell’Interregno. Purtroppo, la loro tribù ha perduto la luce benedetta della grazia molto tempo fa e ha subito la condanna all’esilio. Vengono chiamati Senzaluce e sono tornati per reclamare la Sovranità ancestrale che è stata promessa loro dalla leggenda.

Fonte: GameInformer

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi