PLAYSTATION

Il direttore di Silent Hill sta “collaborando con un famoso creatore in Giappone”

Sembrano essere in arrivo grandi sorprese per il prossimo progetto di Keiichiro Toyama!

Il direttore di Silent Hill, Siren e Gravity Rush, ossia Keiichiro Toyama ha dichiarato in una recente intervista con AI Hub che starebbe attualmente collaborando con “un famoso creatore” in Giappone.

Ricordiamo che a dicembre Toyama abbandonò Sony Japan Studio per andare a fondare la nuova Bokeh Game Studio insieme a Junya Okura, lead designer della serie Gravity Rush, e Kazunobu Sato, lead designer dell’esclusiva per PlayStation 3 nota come Puppeteer.

Inoltre, il prossimo videogioco di Toyama sarà ufficialmente un action-adventure di stampo horror, il quale sarà disponibile all’acquisto come multipiattaforma nel corso dell’anno 2023. Tra gli sviluppatori di questa nuova Bokeh Game Studio fanno parte diversi ex di Sony Japan Studio, team che infatti sta ricevendo diversi ridimensionamenti da parte di Sony.

keiichiro-toyama-bokeh

Comunque sia, in questa nuova intervista il creatore di Silent Hill ha suggerito che ci sarà ancora molto da rivelare sulla persona con cui sta collaborando al momento per questo misterioso progetto videoludico.

L’autore di videogiochi ha poi spiegato che gli sviluppatori si troverebbero attualmente ancora alle prime fasi del progetto, mentre l’intento sarebbe quello di raggiungere una grande fetta di giocatori. Toyama ha anche rivelato che il gioco sarà ambientato in diverse città asiatiche.

Tuttavia, lo sviluppatore ha spiegato che il team non si brucerà per cercare di venire incontro ai gusti della maggior parte dei videogiocatori del mondo, in quanto questo sarebbe proprio il motivo per cui ha deciso di lasciare una compagnia come Sony.

Silent Hill

Qui sotto trovate ulteriori dichiarazioni da parte dell’apprezzato autore di videogiochi giapponese.

Punto più che altro a una certa fetta di utenza e aspito a creare IP che i fan possono gustarsi anche a distanza di 10 o 20 anni dalla loro uscita. Dato che vorrei raggiungere questi obiettivi sotto le giuste condizioni, ho pensato che fosse necessario avere uno studio tutto mio.