Dark Souls 3: inizialmente era previsto meteo e clima dinamico?

Una marea di contenuti tagliati

Dark Souls 3 continua a stupire i fans con diversi contenuti tagliati che hanno lasciato intravedere tante piccole peculiarità che avrebbero sicuramente cambiato certe dinamiche del titolo. Tra i fans che più si sono dedicati a questa ricerca di contenuti troviamo Lance McDonald, il quale ha dedicato oltre 200 ore per scoprire questi cut content.

Il tester ovviamente ha pubblicato tutti i suoi “studi” sul suo canale YouTube, fino ad arrivare al video che abbiamo allegato alla notizia. Consigliamo a tutti gli appassionati di dare un’occhiata poichè mostra la possibilità che il mondo di Dark Souls 3 fosse progettato per avere i cambiamenti climatici o temporali all’interno delle diverse ambientazioni del gioco.

Modificando manualmente questo tipo di parametri, McDonald ha scoperto che è possibile riprodurre degli scenari decisamente particolari. Ad esempio, è possibile trovarsi sulle mura di Lothric con un cielo privo di eclissi oppure il Picco dell’Arcidrago mentre infuria o meno la tempesta. Inoltre, vi sono opzioni finalizzate per analizzare il cambio climatico e il passare delle ore. La modalità “Moonlight Night”, dove sul mondo di Dark Souls 3 cala una notte oscura, con una luna piena come unica luce. Di effetto anche la modalità “The Past”, grazie alla quale le ambientazioni si tingono esclusivamente di una scala di grigi. La lore e il gameplay della serie Dark Souls destano sempre stupore, avete dato un’occhiata al trailer che unisce i titoli della serie?

Commenti