Game Experience
LIVE

Clownfield 2042, ecco un nuovo gioco che prende in giro Battlefield 2042

È stato pubblicato un nuovo gioco che fa da parodia al nuovo capitolo di Battlefield.

Questo 2021 ormai agli sgoccioli ha visto approdare sul mercato tra gli altri anche Battlefield 2042, nuovo capitolo della serie di sparattutto targata DICE che ha però scontentato una nutrita fetta di pubblico a causa di tutta una serie di mancanze. E vista questa inaspettata situazione non stupisce vedere come in queste ore il mercato PC abbia accolto Clownfield 2042.

E come avrete intuito dal nome stesso, questo titolo sviluppato da Riverside Sports e disponibile sul celebre store digitale di Valve, Steam, è un progetto volto a fornire una parodia al nuovo capitolo di Battlefield, proponendo a tutti i giocatori tre modalità multiplayer.

Clownfield 2042 è nello specifico uno sparatutto in prima persona multiplayer con ambientazione ovviamente bellica, caratterizzato da una grafica piuttosto semplice e non pomposa definita “low poly”.

Qui di seguito trovate la descrizione ufficiale della storia e del gameplay presente su Steam:

“Dopo il cryptocrash del 2022 causato dagli NFT, la maggior parte delle nazioni è collassata e una nuova unione chiamata “No-Clowns” si è formata da questa nuova situazione. Fai parte di questa fazione e ti devi preparare alla guerra Nel gioco ci troviamo a prendere il ruolo di un soldato equipaggiato con sei armi, che deve combattere contro i nemici per il controllo del fronte, all’interno delle mappe “più grandi mai viste” e con la massima quantità di nemici controllati dall’IA “che il vostro PC può gestire. Provate l’intensità di All Out Clownfare su mappe piene di effetti meteo mediocri e altri eventi, come i tornado. Perché giocare il gioco come dovrebbe essere fatto quando puoi saltare dentro un hovercraft e distruggere i nemici in questo modo? Distruggete la fisica del gioco e le regole del gameplay godendovi l’esperienza più rotta e non ottimizzata di sempre”.

Fonte: Steam

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi