Game Experience
LIVE

Call of Duty: Warzone, inserire più mappe è impossibile a causa della dimensione del gioco

La dimensione del gioco "è fuori di testa"

Call of Duty Warzone non può avere più mappe principali disponibili allo stesso tempo perché le dimensioni di installazione sono troppo grandi. In un’intervista con lo streamer TeeP, come riportato da PC Gamer, il capo delle operazioni live di Call of Duty Josh Bridge ha detto che lui e il team vogliono includere più mappe ma le dimensioni di installazione sono “fuori di testa”.

La mappa originale di Warzone, Verdansk, è stata sostituita da Caldera nel dicembre 2021, e TeeP ha chiesto se un’opzione di rotazione delle mappe simile a quella di Apex Legends sarebbe mai arrivata nel gioco. Bridge ha risposto:

“Lo vogliamo. Lo vogliamo tutti, [ma] c’è un problema tecnico: le dimensioni di installazione e reinstallazione sono pazzesche”.

Warzone attualmente richiede più di 120 gigabyte di memoria su PlayStation 5 e una quantità simile su altre console, mentre l’installazione su PC richiede circa 80 GB. Le enormi dimensioni di installazione allontanano i giocatori, ha detto Bridge, aggiungendo che ogni nuovo aggiornamento (che richiede più spazio di archiviazione) fa perdere i giocatori del gioco.

Questo perché Warzone è stato costruito all’interno di Call of Duty: Modern Warfare, il che significa che le sue risorse erano destinate alle solite partite sei contro sei giocatori su mappe piccole. “Verdansk non è mai stata creata con l’idea di aggiungere 180 armi”, ha detto Bridge.

Cambiamenti importanti sono arrivati al battle royale la scorsa settimana nell’aggiornamento Season Two Reloaded, che ha dato a Rebirth Island di Warzone il suo più grande aggiornamento dal lancio.

Call of Duty: Warzone

La nostra Recensione di Call of Duty: Warzone

Se siete interessati, a questo link potete trovare la nostra recensione del multiplayer di Call of Duty: Warzone.

“Il multiplayer di Call of Duty: Vanguard è un concentrato di quanto più buono s’è visto negli ultimi anni. Pur non essendo totalmente innovativo, Vanguard riesce nell’intento di soddisfare sia vecchi che nuovi giocatori, proponendo mappe divertenti e stimolanti e parecchie modalità su cui spendere ore ed ore di gameplay. Forte delle stesse peculiarità tecniche viste anche nella campagna single player, Vanguard si pone sicuramente al di sopra dei suoi predecessori più recenti, anche se la community inizia a reclamare la mancanza di novità sostanziose. Il sistema anti-cheat Ricochet infine è ancora un incognita.”

Fonte: PC Gamer

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi