Game Experience
LIVE

Call of Duty: Vanguard convince a metà Digital Fondry a causa di alcuni bug e problemi di performance

Digital Foundry ha promosso il comparto tecnico del gioco, ma ha evidenziato vari bug e problemi di performance.

Il 5 novembre 2021 Activision ha rilasciato sul mercato Call of Duty: Vanguard, titolo ad opera di Sledgehammer Games che ricordiamo getta le sue radici nello stesso motore grafico di Modern Warfare 2019, denominato IW8, che ovviamente in questo caso è stato aggiornato con alcune feature tecnologiche di nuova generazione.

Questo nuovo capitolo di COD si è affacciato sul mercato forte di una componente multigiocatore ma anche di una Campagna in singolo giocatore, dove in quest’ultima tutti gli utenti sono chiamati a vestire i panni di alcuni soldati d’elite, intenti a fronteggiare tutta una serie di avversità letteralmente immancabili quando si parla di Seconda Guerra Mondiale.

E Digital Foundry ha deciso di analizzare nel dettaglio proprio la componente tecnica che è capace di sfoggiare Call of Duty: Vanguard nella modalità Campagna. Il giudizio della redazione inglese è sostanzialmente molto positivo, evidenziando come l’IW8 sembra essere stato creato proprio in vista delle console di nuove generazioni di console, essendo capace di gestire le luci in modo eccellente, ma che in Vanguard presenta dei difetti piuttosto strani.

Digital Foundry evidenzia come ci siano non pochi problemi con la gestione dell’IA dei nemici e delle animazioni in generale, cose queste che sono capaci persino di rovinare in modo importante l’immersività dei giocatori, tra soldati fermi e pronti a farsi trivellare di colpi oppure animazioni goffe se non addirittura rotte in alcuni casi.

Si segnalano poi anche dei problemi riguardanti alle performance di Call of Duty: Vanguard su console di nuova generazione, con degli stuttering che si verificano a volte su Xbox Series, mentre invece su PS5 ci sono delle pause di circa mezzo secondo ogni volta ci si imbatte in un checkpoint. Sulle due nuove console di Sony e Microsoft il gioco gira in 4K con 60fps stabili.

DF svela che Vanguard gira in modo stabile a 60fps mentre si gioca, ma alcune sequenze pre-renderizzate e realizzate girano a 30fps, cosa questa che stona non poco con l’esperienza generale. Proprio in tal senso i filmati conclusivi dei capitoli girano addirittura a 24fps, come i film.

COD Vanguard gira in modo piuttosto simile su Xbox Series X e PlayStation 5, a parte gli stuttering, mentre invece su Xbox Series S le performance vengono raddoppiate ma la risoluzione cala ed anche visibilmente. Difatti il nuovo Call of Duty gira a 1536p su Series X e PS5 e 1080p su Series S attivando i 120fps, ma sono stati segnalati dei cali.

Se Call of Duty: Vanguard gira in modo sostanzialmente identico su PS5 e Series X, il discorso è differente su Series S dove il gioco balbetta e non poco. Per farvi un esempio basta citare la missione di apertura di Hamburgo non raggiunge quasi mai i 120fps, assestandosi quasi sempre tra i 60 ed i 80fps.

DF conclude il suo video affermando che il comparto tecnico messo in mostra da Vanguard sia ottimo, ma alcuni bug e glitch rischiano di rovinare il buon lavoro fatto da Sledgehammer Games.

Fonte: YouTube

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi