Game Experience
LIVE

Amouranth passa all’attacco dopo il ban di Twitch: “chi mi critica è uno Zoomer”

La streamer non ci sta e passa all'attacco dopo le critiche delle scorse ore.

Se in questi giorni non vi state godendo le vostre meritate vacanze estive, distesi su una bella spiaggia italiana pronti a tuffarvi per l’ennesima volta nel mare limpido e tiepido (e nel caso lo stavate facendo beh, beati voi), siete perfettamente a conoscenza del caos che sta gravitando attorno a Twitch, celebre piattaforma di contenuti video di Amazon che è finita da un po’ di giorni a questa parte in una coda di polemiche che non sembra proprio avere fine.

Tra le novità più importanti non possiamo che partire dal ban inflitto ad alcune delle streamer più note, come Amouranth ed Indiefoxx, questo sempre a causa di contenuti troppo sessualizzati all’interno delle loro live, materiale questo ritenuto dai dirigenti della piattaforma di Amazon troppo hot persino per la nuova e criticata categoria Hot Tub.

Tutto ciò è stato poi condito dall’accusa di molti noti streamer, come Pokimane, che vedono ormai imminente l’adpocalypse anche per Twitch, dato che a loro avviso i vari investitori sono altamente infastiditi nel vedere associati i loro prodotti a dei contenuti tendenti nemmeno tanto velatamente al porno, con ragazze di bell’aspetto che non fanno altro che leccare microfoni mezze nude oppure cavalcare banane gonfiabili in bikini mentre si esibiscono in movimenti un po’ sospetti (per usare un eufemismo).

Tra queste troviamo anche l’arcinota Kaitlyn Siragusa, in arte Amouranth, che ha deciso di passare al contrattacco affermando che tutti quelli che la criticano con accuse sessiste sono semplicemente degli “zoomer, boomer e millennial“. La ragazza ha affidato il suo messaggio di protesta attraverso il proprio profilo ufficiale Twitter, giustificando il proprio operato in quel di Twitch.

Eccovi le sue dichiarazioni:

“Troverò sempre ENORMEMENTE IRONICO che la generazione che ha combattuto per “i videogiochi violenti non causano un aumento di armi/crimini violenti” (sono d’accordo), sia però immediatamente pronta a voltarti le spalle e a lasciarti schiacciare dai pregiudizi come “LE RAGAZZE CHE FANNO HOT TUB/ASMR CREANO LETTERALMENTE MANIACI che importunano altre ragazze streamer! Queste infatti sono semplicemente credenze popolari e altri fenomeni su cui le persone cercano di sorvolare o fare finta di nulla. Perché non affrontare i problemi sistemici e ridursi a incolpare qualcuno per cose che non hanno alcun fondamento nella realtà? Zoomer e Millennial sono più simili ai Boomer di quanto pensassimo!”.

Fonte: Twitter

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi