NOTIZIE

Amazon: Boris Jhonson è furioso e chiede un’indagine sui prodotti mandati al macero

L'Inghilterra vuole vederci chiaro sulla discussa pratica del retailer online.

Ieri sera vi abbiamo riportato la notizia dedicata ad un nuovo report ad opera di ITV News, grazie al quale è stato possibile scoprire come Amazon faccia uso di una pratica piuttosto stramba: la nota catena retail distrugge infatti ogni anno in quel del Regno Unito migliaia e miglia di prodotti invenduti, anche quelli più costosi come computer, smartphone, tablet ecc.

Questa notizia ha ovviamente fatto rapidamente il giro del web, scatenando non poche polemiche ad accuse verso il colosso che risponde al nome di Amazon, questo perché la catena decide deliberatamente di distruggere gli oggetti in questione invece di donarli in beneficenza oppure al limite venderli a prezzo ribassato, semplicemente perché rottamarli gli costa meno.

Amazon-1

Questo importante report è quindi giunto fino al primo Ministro inglese, Boris Johnson, che non ha riservato parole al miele per la nota catena retail:

“Stiamo esaminando le normative per vedere come possiamo aumentare il riutilizzo e il riciclaggio delle cose come gli apparecchi elettrici. Ovviamente non ci piace che le cose vadano in discarica in nessuna circostanza, ecco perché abbiamo inserito la tassa sulle discariche e il regime di credito in discarica, e tutto il resto. Temo che questa questione di Amazon sia una di quelle cose che dovremo esaminare. Vogliamo vedere più riutilizzo, vogliamo vedere più riciclaggio, ma soprattutto vogliamo impedire alle persone di usare cose che, in definitiva, inquineranno i nostri mari, il nostro mondo e questo significa ridurre il nostro uso di plastica. Sono rimasto scioccato e stupito nel sentire che tutti questi articoli, compresi computer, vengono mandati al macero, si tratta di una pratica bizzarra e inaccettabile”

Il segretario agli affari Kwasi Kwarteng ha invece dichiarato ad ITV News di essere rimasto “molto sorpreso” dai risultati del report, affermando di voler “andare a fondo di ciò che sta realmente accadendo.

Non ho letto il report, quindi ho bisogno di guardarlo per bene per vedere qual è la mia risposta. Ma penso che Amazon dovrebbe fare la cosa giusta e sarebbe davvero molto deludente se tutto questo fosse vero.”

FonteITV