Remedy Entertainment non ha mai negato di esser fedele alla proprietà intellettuale di Alan Wake. Già ai tempi di Quantum Break il team finlandese propose a Microsoft il sequel dell’amato scrittore, ma il colosso di Redmond voleva una nuova ip proprietaria e cosi fu sviluppato il titolo ibrido tra videogioco e serie tv.

Nel corso di un’intervista rilasciata ai colleghi di Ign.com, Sam Lake è tornato a parlare di Alan Wake:

“Voglio fare il sequel, mi ha sempre incuriosito poichè è passato molto tempo dal lancio. Sento che la barra delle aspettative e dell’impegno da dedicare al titolo si è alzata, quindi dobbiamo fare le cose con cura se vogliamo davvero occuparcene.”

“Dobbiamo vedere come evolveranno alcune cose, tutto deve trovare una sua collocazione. Molti fattori dovranno essere valutati attentamente prima di iniziare un nuovo lavoro su un progetto cosi grande, ma spero che prima o poi un giorno potremo svilupparlo”.

Negli scorsi mesi il director of communications di Remedy , Tomas Puha ha dichiarato che il team aveva iniziato a lavorare al sequel ma qualcosa non ha funzionato.

Ricordiamo che recentemente Remedy ha acquisito totalmente i diritti dell’ip di Alan Wake , nel frattempo il team finlandese sta sviluppando Control che sarà disponibile dal 27 agosto su Xbox One, Playstation 4 e PC.

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le notizie riguardanti le console e i vostri giochi preferiti, GameXperience.it è qui per voi!

Commenti