NOTIZIE

Al via la raccolta benefica “Giochiamo Tutti”

Purtroppo si sa che nella vita non tutti hanno la fortuna di vivere una vita agiata e benestante, con dei genitori che possono farsi carico di tutti i bisogni dei propri figli, tra questi anche l’intrattenimento, elemento essenziale per la crescita e lo sviluppo corretto del proprio pargolo.

Propio in tal senso quindi abbiamo deciso di condividere con voi la nascita di una splendida iniziativa che punta a donare gioia e divertimento a chi è meno fortunato di noi.

Infatti Naturalborngamers.it Dentro il gioco ha dato il via ad una raccolta fondi, intitolata Giochiamo Tutti, per donare alla struttura Alma Domus di Lucca, parte del GVAI (Gruppo Volontari Assistenza Immigrati) dei fondi per permettere ai ragazzini che hanno in carico di poter giocare ad alcuni videogiochi, così da dare libero sfogo alla propria inesauribile voglia di divertirsi tipica della loro giovane età.

La raccolta fondi di cui sopra è disponibile al seguente link.

Eccovi la descrizione dell’iniziativa:

In questo momento delicato è in corso una battaglia molto importante: gran parte della community di cui tutti noi facciamo parte, dai colossi più importanti a realtà più piccole, si è schierata a favore dell’uguaglianza e della giustizia.

Dopo un’attenta riflessione ed analisi, abbiamo deciso, come gruppo, come famiglia e come community, di provare, nel nostro piccolo, a fare la differenza.

Crediamo fermamente nei principi cardine della cultura nerd, ovvero, che come siamo TUTTI UGUALI dietro ad un mouse ed una tastiera, siamo altresì TUTTI UGUALI nella vita di tutti i giorni. Come il nostro movimento ci insegna, stare connessi con gli altri, di qualunque etnia e provenienza essi siano, è un privilegio ed un dovere di condotta, per il bene della collettività.

La nostra iniziativa, è rivolta a tutti quei bambini/bambine adolescenti e non, che per pura sfortuna, sono nati nella parte meno fortunata del pianeta.

Raccoglieremo fondi, periferiche, giochi, per tutti quei ragazzi/e che sono costretti a vivere in case di accoglienza (per fortuna ci sono) e dove i fondi per lo svago, per il divertimento, sono naturalmente ridotti all’osso.
Ci impegneremo per dare a questi giovani nerd il giusto segnale di fratellanza, di amore, di UGUAGLIANZA.

Come prima iniziativa, che speriamo possa portarne altre a compimento, vi presentiamo la struttura Alma Domus di Lucca, parte del GVAI (Gruppo Volontari Assistenza Immigrati). In sede sono ospitati sette bambini che in questo periodo di chiusura totale e ora nell’estate in arrivo, quindi senza scuola, hanno a disposizione una PlayStation 4 con due pad con una televisione di circa 27 pollici.

Vorremmo riuscire a collaborare per regalare a questi ragazzi qualche momento di gioia, che non vada a concludersi nella fila d’attesa per poter giocare, dando loro mezzi più adatti per condividere e scoprire il gioco.
Visto il durissimo periodo per tutto il genere umano, dovuto ai fatti recenti, vogliamo accorciare le distanze tra questi ragazzi/e ed i loro amici, compagni di giochi, fratelli.

Crediamo fermamente inoltre, al concetto che il gioco aiuti a crescere ed a socializzare, in un periodo proprio come questo, diventa l’unico modo o quasi per restare in contatto e passare qualche ora con i propri amici.