Game Experience
LIVE

Activision Blizzard ha licenziato più di 20 dipendenti in risposta alle denunce per molestie

Activision Blizzard ha agito in risposta alle accuse di molestie sessuali, licenziando oltre 20 dipendenti, tra cui anche sviluppatori.

Secondo un articolo del Financial Times, Activision Blizzard ha licenziato 20 dipendenti questa settimana, dopo le recenti accuse di molestie in una causa che ha scosso l’industria dei videogiochi a luglio.

Frances Townsend, chief compliance officer di Activision Blizzard, ha dichiarato a FT che si trattava del risultato di un’indagine interna che ha riscontrato una cattiva condotta in tutta l’azienda. Le persone non sono state nominate, ma includevano più sviluppatori di videogiochi. In una lettera pubblicata online ha anche menzionato che oltre alle 20 persone che hanno lasciato l’azienda, altre 20 hanno ottenuto ulteriori sanzioni disciplinari.

“Non importa quale sia il tuo grado, quale sia il tuo lavoro. Se hai commesso una sorta di cattiva condotta o sei un leader che ha tollerato una cultura non coerente con i nostri valori, agiremo”, ha detto Townsend, che in precedenza ha affermato che la causa “ha presentato un’immagine distorta e falsa dell’azienda”.

La società ha annunciato la notizia in una e-mail interna ai dipendenti. Ha anche detto che avrebbe ampliato il suo team di etica e conformità nella lettera pubblica. Ciò include la promozione di Jen Brewer a vicepresidente senior di etica e conformità e l’aggiunta di 19 ruoli a tempo pieno al team. Ci sono stati anche molti investimenti nelle risorse per la formazione. Nel frattempo le indagini stanno continuando, con un aumento delle segnalazioni negli ultimi mesi.

“Stiamo lavorando instancabilmente per garantire che, andando avanti, questo sia un luogo in cui le persone non siano solo ascoltate, ma potenziate”, ha affermato Townsend.

Activision-Blizzard

C’è stato molto movimento in Activision Blizzard negli ultimi mesi da quando il DFEH della California ha intentato la causa sostenendo che l’azienda abbia promosso un luogo di lavoro tossico che includeva molteplici casi di discriminazione e molestie, come ad esempio l’angosciante ed orribile Suit Cosby di alcuni anni fa.

Articoli correlati

Daniele Franco

Daniele Franco

Videogiocatore incallito, fin da piccolo, appassionato di qualsiasi genere, ma in particolare GDR ed Action Adventure. Gioco principalmente sulla piattaforma verde, ma amo e rispetto tutte le piattaforme e tutti i giocatori, le tifoserie non fanno per me, giocate e divertitevi, quello è l'importante.

Condividi