Game Experience
LIVE

Le acquisizioni di Sony sono basate su unicità e rapporti duraturi, parola di Hermen Hulst

Il capo dei PlayStation Studios ha espresso alcune considerazioni importanti sul modus operandi di Sony, in occasione dell'acquisizione di Firesprite.

Hermen Hulst, capo dei PlayStation Studios, ha espresso alcune considerazioni in un’intervista con GamesRadar+ sulla maniera con cui Sony agisce per effettuare nuove acquisizioni aziendali.

Questa chiacchierata tra il dirigente Sony e il portale videoludico arriva proprio dopo l’annuncio dell’acquisizione di Firesprite, al fine di ampliare e potenziare l’organico dei PlayStation Studios.

Sony ha infatti lavorato a stretto contatto con Firesprite diverse volte, su progetti come ad esempio The Playroom e The Playroom VR, prima ancora di The Persistance.

Questa nuova acquisizone insomma segue le orme delle precedenti viste con Housemarque Games e Nixxes Software, ed si posiziona ancora una volta in contrasto alcune delle acquisizioni effettuate da Microsoft, come ad esempio quella di Bethesda Softworks.

Hermen Hulst ha già dichiarato di recente di aver lavorato spesso con i senior di Firesprite, affermando di conoscere il team davvero molto bene, avendone potuto constatare la qualità e l’unicità. Qui di seguito abbiamo riportato alcune delle sue nuove dichiarazioni sulla questione.

Con i team che abbiamo acquisito di recente, ho avuto la possibilità di conoscerne i membri molto bene, per cui so quello di cui sono capaci e attualmente so anche su cosa stanno lavorando.

La relazione privilegiata che ho avuto con loro mi fa sentire sicuro della qualità dei loro giochi in uscita, che sarà veramente alta, in vero stile PlayStation Studios per quanto riguarda la qualità di cui siamo sempre alla ricerca ma anche per quanto riguarda l’unicità dell’esperienza.

Si basa tutto sulla qualità e sull’unicità dell’esperienza di gioco. Il fatto che siano sorprendenti… sì, forse al mondo di fuori, ma forse non per le persone che hanno lavorato con loro, che hanno visto Firesprite crescere e vedere arrivare nuovi talenti, essere in grado di attrarre i talenti migliori dell’industria, che parlando a una cultura molto forte, inclusiva e dal caloroso benvenuto.

Ora è il momento giusto per introdurli all’interno della nostra famiglia e raddoppiare le incredibili opportunità con cui possiamo collaborare. Ira abbiamo l’opportunità di lavorare ad alcuni giochi veramente interessanti, giochi esclusivi interni a PlayStation Studios di cui non posso parlare nel dettaglio oggi, ma sono molto, molto entusiasta.

Firesprite

Che ne pensate? Siete fiduciosi in questo team oppure no?

Articoli correlati

Simone Balboni

Simone Balboni

Sono soltanto un videogiocatore pieno di passione, ho in casa solo 14 console e 3 PC, ma nessuno di questi fa girare Quake Champions. Nel frattempo mi diletto su server competitivi alla ricerca di una buona Tripla Uccisione.

Condividi