Image default
NOTIZIE XBOX

Xbox Series S e Xbox One X: qual è la console più potente?

Series S è veramente una console next-gen oppure è più potente la vecchia One X? Ragioniamo un attimo.

I giocatori sono rimasti molto colpiti dal fatto che Xbox Series S, cioè una console che dovrebbe essere completamente next-gen, non riesca a far girare i titoli retrocompatibili di Xbox One almeno in modalità Xbox One X Enhanced. Questi videogiochi verranno infatti proposti nella loro versione base One S, anche se con qualche miglioramento automatico come tempi di caricamento più veloci e maggiore stabilità del frame-rate.

Questo perché tra le varie cose Series S offre una memoria RAM abbastanza inferiore a quella presente su Xbox Series X, ossia la console premium attualmente attesa sempre per novembre. Series S, dal canto suo, oltre ai caricamenti più rapidi e al frame-rate stabilizzato offrirà anche un HDR automatico e un filtro delle texture leggermente migliorato, per cui i titoli retrocompatibili non saranno del tutto esenti da alcuni miglioramenti, anche se il punto di partenza è la versione One S, e non One X.

A questo punto, alla domanda “quale delle due console è la più potente?” la situazione si fa decisamente complicata, in quanto non esisterebbe una risposta completamente soddisfacente e chiara al quesito. Tom Warren di The Verge ha condiviso alcune delle sue considerazioni sulla questione, in anticipo su una sua analisi più completa che sarà disponibile nel corso dei prossimi giorni.

Viene così spiegato che Xbox One X punta effettivamente al 4K (cioè ai 2160p), senza però contare su un SSD e con una CPU veramente poco performante. Inoltre, i suoi 6 TFLOPs di potenza GPU non possono essere messi in confronti con i 4 TFLOPs di Xbox Series S, in quanto questi sono di tutt’altra architettura (RDNA2) e presentano anche numerosissime tecnologie innovative che su One X non sono ovviamente presenti. In questa maniera, Series S punta a una risoluzione massima di 2K (cioè ai 1440p), potendo però contare questa volta su un buon SSD e su una CPU significativamente performante.

Bisogna allontanarsi dal confronto scorretto tra le due diverse architetture e i diversi livelli di potenza in TFLOPs, ma cercare di capire con quali tecnologie la Series S riesce a offrire ad esempio i 1440p e i 120fps.

Sostanzialmente, Xbox One X puntava esclusivamente sulla potenza della sola GPU, mentre tutto il resto rimaneva indietro, in quanto lo scopo della console era potenziare visivamente (soprattutto tramite la risoluzione) i videogiochi di Xbox One S. Con la sua architettura, quindi, One X non riuscirebbe a proporre videogiochi next-gen, come invece dovrà fare l’attesissima Series S, grazie al suo velocissimo SSD, la sua CPU significativamente performante e l’architettura innovativa genericamente RDNA2 della GPU, nonostante il divario in TFLOPs con Series X e la minor memoria RAM.

A differenza di One X, Series S è pensata non soltanto per potenziare risoluzione e grafica in generale, ma anche per aumentare le possibilità del frame-rate, arrivando addirittura a 120fps, mentre invece One X, per via della sua struttura sbilanciata è riuscita ben poche volte ad aumentare insieme alla grafica anche il frame-rate.

Xbox Series S potrebbe così essere vista come un prodotto di fascia bassa per chi non possiede un televisore 4K e non vuole spendere troppi soldi, quindi superare i 1440p non avrebbe particolarmente senso in questo caso, soprattutto se la questione necessitasse addirittura di ridurre la stabilità del frame-rate. Il suo bilanciamento sulle performance di CPU ed SSD dovrebbe essere così una base solida su cui partire per costruire una vera next-gen.

Jez Corden di Windows Central consiglia ai possessori di Xbox One S e di un televisore 1080p di passare a Xbox Series S, mentre consiglia ai possessori di Xbox One X e un televisore 4K di passare a Xbox Series X.

Ricordiamo poi che Microsoft ha confermato che tutti i titoli retrocompatibili che riceveranno la patch di potenziamento per Series X verranno potenziati anche per Series S, per cui alcuni titoli potranno anche avvicinarsi tecnicamente e graficamente a quanto fanno già su One X.

Cosa ne pensate? Qui sotto abbiamo riportato alcune delle principali specifiche tecniche di Series S, che come potete vedere sono alcuni condivise anche con Series X.

Specifiche tecniche ufficiali di Xbox Series S

  • CPU: 8-Core AMD Zen 2 custom a 3,6GHz o 3,4GHz con SMT abilitato
  • GPU: AMD RDNA2 da 20 CUs a 1.565GHz (4 TFLOPS di potenza)
  • System on a Chip (SoC): Custom 7nm Enhanced SoC
  • RAM: 10GB GDDR6 di cui 8GB a 224GB/s e 2GB a 56GB/s
  • Obiettivo prestazionale (risoluzione e frame rate): 1440p a 60fps, con possibilità fino a 120fps
  • Archivio e velocità di trasferimento dati: SSD NVME PCIe Gen 4 con 512GB di spazio a 2,4GB/s senza compressione o 4,8GB/s con compressione
  • Archivio espandibile: 1TB Expansion Card (matches internal storage exactly)
  • Retrocompatibilità giochi: migliaia di videogiochi digitali Xbox One, Xbox 360 e Xbox Original disponibili già dal lancio
  • Retrocompatibilità dispositivi: gli accessori di Xbox One possono essere utilizzati anche su Xbox Series S
  • Lettore ottico assente: compatibile solamente con contenuti digitali
  • Output video: HDMI 2.1
  • Prezzo di listino: 299,99 euro
  • Streaming: media playback in 4K
  • Xbox Velocity Architecture – architettura innovativa ideata da Microsoft per potenziare a dovere l’interconnessione tra SSD NVMEe custom, hardware di decompressione, API DirectStorage ed SFS.
  • Variable Refresh Rate (VRR) – con l’aggiunta dell’HDMI 2.1 verrà garantito un refresh dell’immagine alla stessa velocità del render della console, riducendo il tearing, la latenza e aumentando la fluidità dell’immagine
  • Variable Rate Shading (VRS) – miglior gestione degli shader in termini di efficienza prestazionale
  • DirectX 12_2 con supporto software alla tecnologia del ray tracing
  • Upscaling in 4K per i videogiochi
  • Latenza bassissima: Series S così come Series X punta a essere la console più reattiva di tutte, abbassando al minimo la latenza dei comandi grazie a tecnologie software e al nuovo controller
  • Quick Resume – possibilità di tenere in background più giochi nello stesso momento
  • Smart Delivery – comprando un titolo Xbox si avrà sia la copia Xbox One che la copia Xbox Series S|X, senza alcun costo aggiuntivo
  • Dimensioni: la console è il 60% circa più piccola di Series X
XBOX Series S

Iscrivetevi alla community Facebook quì

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le notizie riguardanti le console e i vostri giochi preferiti, Game-experience.it è qui per voi!

Related posts

Caricamento...