Image default
ARTICOLI

UPS EXA PLUS 1500 | Recensione

Oggi con Tecnoware andiamo a descrivere l’UPS EXA PLUS 1500, gruppo di continuità fornito dall’azienda italiana. Il gruppo di continuità è diventato uno strumento caldamente raccomandato per l’utilizzo giornaliero di tutti i nostri dispositivi elettronici, soprattutto in ambito gaming. Impedire i crash, prevenire i cali di tensione e tutelarsi dalle interruzioni di corrente è importantissimo non solo ovviamente per continuare a giocare indisturbati, ma anche in sicurezza, proprio perché situazioni del genere posso portare a danni irreparabili. 

UPS Exa plus 1500 recensione

L’UPS Exa Plus 1500 si presenta come un gruppo di continuità abbastanza compatto e dal design semplice ma gradevole, assimilabile ad un case PC. Per questo riesce ad integrarsi alla perfezione in qualsiasi configurazione casalinga senza sfigurare. Le dimensioni sono anche abbastanza ridotte, con 9,9x28x41 cm, ma dal peso di ben 11 kg.  L’UPS è di facilissima configurazione e una volta collegato alla corrente, possiamo scegliere di interfacciarlo con la maggior parte dei dispositivi elettronici. Il gruppo di continuità dispone di 8 ingressi differenti, 4 prese d’uscita per proteggersi dal blackout e 4 prese d’uscita per proteggersi dagli sbalzi di tensione. Tuttavia se avete prese schuko o italiane, avrete bisogno di procurarvi un adattatore.
Sulla parte frontale sono presenti anche due prese USB per la ricarica veloce dello smartphone, decisamente comode. Ottima anche la presenza di un display che permette di controllare lo stato della batteria residua. 

UPS Exa plus 1500 recensione

Segnaliamo anche la possibilità di programmare l’accensione e lo spegnimento dell’UPS Exa Plus 1500 tramite il software Tecnomanager integrato nel dispositivo e scaricabile una volta collegato al PC tramite USB. Vedendolo il azione, siamo rimasti stupiti dalla silenziosità dell’UPS Exa Plus 1500. L’azienda italiana ne fa un vanto e giustamente, visto che il gruppo di continuità è davvero silenziosissimo, lasciandoci a volte con il dubbio se fosse davvero operativo. Per quanto riguarda la durata della batteria, secondo le impostazioni base questa dovrebbe fornire autonomia fino a 30 minuti dopo l’interruzione della linea elettrica, in realtà siamo sui 10 minuti abbondanti, che però sono ovviamente più che sufficienti per mettere in sicurezza il proprio lavoro e l’apparecchiatura e spegnerli. 

Dati tecnici

CodiceFGCEXAPL1500
Potenza nominale1.500VA
Potenza attiva1050 W
Fattore di Potenza0,7
TecnologiaLine Interactive con stabilizzatore
Display LCDStato UPS, tensione ingresso/uscita, frequenza ingresso/uscita, percentuale di carico, capacità Batteria, codici allarme/errore. (la retroilluminazione del Display è normalmente spenta, si accende solo alla pressione di un pulsante)
RaffreddamentoForzato tramite ventola (solo in modalità batteria, durante la ricarica della Batteria e quando l’AVR è attiva)
Rumorosità< 12 dBA 1m (modalità rete) < 45 dBA 1m (quando la ventola è attiva)
Dimensioni UPS LxHxP9,9x28x41 cm
Dimensioni con imballo LxHxP18×37,6×49,5 cm
Peso11,8 Kg
Ingresso
Numero di fasi1F+N
Tensione nominaleMonofase 230Vac
Tolleranza tensione d’ingresso+20%/-25%
Frequenza nominale50/60 Hz (selezione automatica)
Tolleranza frequenza d’ingresso+/-5%
Uscita
Numero di fasi1F+N
Tensione nominaleMonofase 230Vac
Stabilizzazione tensione (Line Mode)AVR (Automatic Voltage Regulation)
Stabilizzazione tensione (Battery Mode)+/-5%
Frequenza50/60 Hz (selezione automatica)
Forma d’onda InverterSinusoidale
Tempo di Intervento< 130%
Tempo di Intervento2 ms (tipico)
Batteria
TipoPiombo acido sigillate senza manutenzione
Autonomia Tipica10-30 min
Condizioni ambientali operative
Temperatura di lavoroDa 0 a 55 °C (per un corretto esercizio delle batterie da 20 a 25° C)
Umidità relativa< 95% non condensata
Altitudine massima3000 m
Grado di protezioneIP20
CertificazioniCE (Norme di riferimento: sicurezza IEC EN 62040-1; EMC IEC EN 62040-2; classificazione IEC EN 62040-3)

Related posts

Caricamento...