Game Experience
LIVE

Delle Razer Kraken potrebbero aver salvato la vita di un ragazzo

Una storia di grande fortuna veramente affascinante

Strano ma vero: un paio di cuffie da gaming Razer Kraken hanno salvato la vita a un ragazzo. Sappiamo come suona, potrebbe sembrare una storia fasulla, un “pesce d’aprile”, specie dal momento che l’articolo fonte risale al famigerato 1 aprile. Tuttavia, fino a prova contraria, potrebbe essere vera. Immaginatevi di essere seduti nella vostra stanza, davanti al vostro videogioco preferito, con indosso il vostro headset da gaming quando, d’improvviso, una pallottola vagante sfonda la finestra e ti colpisce in testa. Teoricamente la tua vita dovrebbe finire in quel preciso istante, invece no: la fascia delle tue cuffie ha fermato il proiettile.

Questa è la storia di Enough_Dance_956; possessore, più fiero che mai, di un paio di Razer Kraken.

L’utente ha condiviso la sua storia sulla subreddit di Razer, allegando una foto a riprova dell’incidente. Ecco cosa riferisce il post originale:

“…Mercoledì mattina alle 10:30 un proiettile vagante è passato dalla mia finestra colpendo le cuffie Razer che stavo indossando. Se non fosse stato per queste cuffie cosi robuste sarei stato un ragazzo di diciotto anni morto. Non riesco nemmeno a immaginare il dolore che avrebbero sofferto i miei famigliari e amici”.

Il fortunato ragazzo ha spiegato in un commento successivo che la pallottola “Veniva da un isolato di distanza. Era un proiettile vagante. Qualcuno con una pessima mira mi ha quasi ucciso mentre stavo parlando con i miei amici… Il proiettile è passato dalla finestra, ha colpito le cuffie, è rimbalzato sul muro ed è finito sul mio letto. Abbiamo atteso la polizia senza toccarlo”.

L’incidente con protagonista un eroico headset Razer Kraken sarebbe avvenuto in Torrance, California. Se la storia è vera, sarebbe una gran prova di resistenza per delle cuffie da neppure cento euro. Ovviamente c’è chi è scettico, e sostiene che sia tutta una messa in scena. C’è chi dichiara che alcuni degli indizi fotografici non quadrano (sebbene a un esame attento di chi davvero ne sa qualcosa tutto quadri alla perfezione).

Comunque sia, è probabile che altre cuffie di buona fattura come le Razer Kraken avrebbero potuto fare altrettanto. Una storia simpatica, degna di essere raccontata anche solo per vedere se chi ci ascolta è disposto a crederci o meno. Le foto le potete vedere in questo articolo, quindi traete pure le vostre conclusioni e, se vi aggrada, esponetecele nello spazio sottostante dedicato ai commenti.

La stessa Razer ha in seguito preso contatto con Enough_Dance_956, per comunicare che la compagnia è felice sia tutto andato per il meglio e offrendosi addirittura di sostituire l’headset Razer Kraken danneggiato. L’utente ha però declinato l’offerta, volendo solo limitarsi a ringraziare la compagnia.

Articoli correlati

Giovanni Carrieri

Giovanni Carrieri

Amante dei videogiochi sin dalla più tenera età ho trascorso la fanciullezza sulle console per poi passare, crescendo, al PC, mia attuale piattaforma di riferimento. Amo in particolar modo i giochi di ruolo e gli adventure, specie se open world e con una componente narrativa ben scritta e sceneggiata. Non disdegno il gioco multiplayer, sempre che la compagnia sia buona.

Condividi