NOTIZIE

Ubisoft proporrà in futuro dei free-to-play in tutti i suoi più grandi franchise

Ubisoft cambia strategia, proporrà giochi free-to-play per tutti i suoi più grandi franchise, i giochi premium continueranno ad esserci.

Ubisoft si concentrerà maggiormente sulla produzione di “giochi free-to-play di fascia alta” in futuro. In una chiamata con gli investitori di ieri, il direttore finanziario Frederick Duguet ha affermato che l’attenzione dell’azienda sul rilascio di 3-4 giochi premium all’anno “non è più un’indicazione adeguata delle dinamiche del valore delle creazioni di Ubisoft“.

Ciò non significa che smetteranno di creare giochi che verranno venduti a prezzo pieno, ma significa che i free-to-play diventeranno una parte più importante della loro attività. I commenti arrivano dopo che Ubisoft ha annunciato un nuovo gioco free-to-play, Tom Clancy’s The Division Heartland, la scorsa settimana.

Ubisoft vede il free-to-play come un’opportunità per “espandere significativamente il pubblico dei loro più grandi franchise”, ha detto Duguet. “Ci siamo presi il tempo per imparare da quello che abbiamo fatto l’anno scorso con Hyper Scape. Stiamo anche imparando con il lancio che faremo su Roller Champions, abbiamo imparato molto con Brawlhalla che sta crescendo rapidamente, e pensiamo che sia giunto il momento di proporre giochi free-to-play di alta qualità in tutti i nostri più grandi franchise, su tutte le piattaforme”.

I motivi di questa decisione sono abbastanza chiari, i free-to-play permettono di dare ai giochi una portata molto più ampia rispetto a metterli dietro un pagamento, e sicuramente hanno ancor più potenziale per le micro transazioni, basti vedere i free-to-play che più hanno ottenuto successo, con il sistema di gioco come servizio che ha riscontrato un’impennata incredibile negli ultimi anni, e sicuramente anche Ubisoft non si tirerà indietro facilmente, puntando quindi ad avere giochi free-to-play ‘di alta qualità’ attraverso tutti i suoi più grandi franchise, quindi Assassin’s Creed, Watch Dogs, i Tom Clancy’s, Far Cry, tra gli altri.

Vedremo quindi nei prossimi anni quali saranno i risultati di questa nuova strategia di Ubisoft, nel frattempo ne approfittiamo per chiedervi cosa ne pensate voi, vi piace questo nuovo approccio della software house francese? Diteci la vostra nei commenti.