Game Experience
LIVE

Twitter, Elon Musk assume George Hotz e punta a decentralizzare l’azienda

L'ex hacker nel team dell'imprenditore, Musk avrebbe già nuove idee per il social.

Le idee che Elon Musk ha in serbo per il futuro di Twitter non sono di gradimento degli utenti del social network. Negli ultimi tempi, piattaforme come Mastodon e Hive hanno avuto un incremento degli iscritti, mentre celebrità come Trent Reznor hanno dichiarato di pensare seriamente di lasciare il social.

L’attuale Amministratore Delegato della piattaforma avrebbe già licenziato diverso personale del social network e ora afferma di voler assumere nuovi talenti, specialmente programmatori. Inoltre Musk ha già inserito una nuova risorsa all’interno del proprio team, stiamo parlando di George Hotz, ex hacker classe 1989 che per primo riuscì a violare i sistemi di sicurezza di Apple, realizzando i ben noti jailbreak per iPhone e di Sony con PlayStation 3: Hotz annunciò nel 2009 che il suo intento nel violare la console del colosso giapponese aveva dato buoni risultati, ovviamente questo non passò inosservato da parte di Sony che infatti querelò l’hacker nel gennaio 2011.

twitter

Dopo l’assunzione di Hotz, Musk vorrebbe decentralizzare ancora di più Twitter.

Inoltre l’imprenditore sudamericano non ha escluso l’ipotesi di spostare, in futuro, il quartier generale di Twitter in Texas dove hanno sede le altre imprese di proprietà di Elon Musk, anche se al momento no si tratta di una priorità. Musk, nel corso di una riunione con il team ha richiesto ai dipendenti un rapporto settimanale sui progressi e inoltre ha spiegato di voler decentralizzare l’azienda, assumendo nuove risorse in Giappone, India e Brasile. Secondo quanto emerso, i numeri di Twitter nel Sol Levante sono ottimi, ma trattandosi di un social questi devono essere alti in qualsiasi Paese.

Uno degli obiettivi di Musk sarebbe quello di rendere la piattaforma una vera e propria piazza digitale: per attuare questo piano dunque servono idee differenti e un numero maggiore di diversità all’interno dell’azienda.

twitter

Articoli correlati

Condividi