Game Experience
LIVE

Tower of Fantasy – Recensione

E’ uscito Tower of Fantasy! E’ Free to Play e disponibile per tutti su PC e su dispositivi mobili. Ci hanno lavorato più studi di programmazione per questo MMORPG Sci-fi, tutti dalla Cina (Level Infinite, Perfect World Games e Hotta), per regalarci, letteralmente, una esperienza ricca di azione che però non tralascia la componente narrativa.
Noi di Game-eXperience lo abbiamo provato in anteprima e vi guideremo nell’esplorazione del mondo di Aida, un pianeta che ne ha viste di tutti i colori e che continuerà a farlo anche in nostra compagnia.

Tower of Fantasy wallpaper

Tower of Fantasy esiste davvero in game

La torre della fantasia, traducendo in italiano (visto che ci sono tutte le lingue, compreso un dialetto indonesiano, tranne la nostra) altro non è che una altissima struttura che era stata eretta da dei pionieri che volevano sfruttare il potere e l’energia di una cometa di nome Mara. Questa energia viene chiamata Omnium e, come impareremo piuttosto presto nella storia, non ha portato a nulla di buono per la popolazione. Gran parte della civiltà è stata spazzata via, nonostante l’avanzatissimo livello tecnologico raggiunto, per colpa dell’avarizia degli umani che la bramavano. Non vi aggiungo altro perché la narrativa di questo gioco, scorre piacevolmente bene e se vorrete approfondire, non dovrete sborsare un centesimo, se volete.
La nostra storia inizia con la conoscenza dei personaggi principali all’interno di un villaggio ben organizzato. Tutto quello che ci verrà chiesto di fare sarà solo una scusa per vivere un tutorial che tutto sommato non dispiace per prendere confidenza con le varie meccaniche di gioco: l’esplorazione, il combattimento, la raccolta e altro ancora.

Tower of Fantasy official

Estetica, personalizzazione e fan service

Esteticamente Tower of Fantasy appare colorato e molto curato con la possibilità di modificare in qualsiasi momento dalle impostazioni il filtro visivo (tipo più apocalittico o retrò). Il motore grafico restituisce un aspetto cartoonesco in cell shading a qualsiasi persona o oggetto all’interno del gioco in modo soddisfacente e fluido con colori brillanti ed effetti visivi molto piacenti.
Come di consueto la scelta del proprio alter ego si divide se nel maschietto o nella femminuccia. Anche se prima di fare il Login avete passato qualche tempo nel tool di creazione personaggi, le fasi iniziali del gioco saranno obbligatoriamente da vivere nei panni del protagonista predefinito. Una banale scusa poi ci permetterà di usare l’estetica che più ci aggrada.
Nonostante una palese propensione degli sviluppatori, e quindi dell’intero gioco, verso le generose forme femminili, la personalizzazione del personaggio maschile non è stata tralasciata. Se approcciate a questo titolo solo per rifarvi gli occhi sarete ben ripagati, senza volgarità o malizia, ma sappiate che anche a livello tecnico e narrativo Tower of Fantasy si difende bene.

Tower of Fantasy ruota

Che si fa in Tower of Fantasy?

La storia fino al punto in cui ci è stato possibile arrivare non presenta bivi narrativi o sub quest degne di nota. Anzi quasi nessuna. Ci viene data però una piacevole libertà sin da subito di esplorazione del mondo che ci ha fatto capire “a schiaffi” fin dove potevamo spingerci per via dei vari livelli dei nemici, talvolta imbattibili. Quello che spinge a cercare nei prati, a salire sulle alture o scalare edifici fatiscenti, è la nostra voglia di cercare le casse di oggetti rari disseminate un po’ ovunque nella mappa. Oltre a quest’ultime ci saranno anche elementi per cucinare (con un semplice e classico sistema di raccolta) ed elementi utili al potenziamento del nostro equip e altre feature particolari. In alcuni casi una scalata impegnativa verrà ripagata con un Globo dorato o un Globo oscuro. Degli oggetti che altro non sono che delle palle colorate da riscattare nel negozio come un classico Gatcha game.
Perché si, Tower of Fantasy è un Gatcha, in stile praticamente identico a Genshin Impact (è anche impossibile non fare un paragone), riproponendo in stile Sci-fi la possibilità di ottenere personaggi (con relative abilità) e/o armi elementali tramite un sistema randomico di raccolta, tipo lotteria.
In modo furbo (secondo il mio parere) gli sviluppatori hanno fatto sì che per usare determinati e scenografici attacchi speciali, dobbiamo “vestire” i panni di combattenti leggendari vissuti nel passato le quali informazioni sono state salvate nella rete e che possiamo usare, dopo averle ottenute con i Globi. Questo sistema viene chiamato Simulacra. In questo modo si sbloccheranno anche mini storie degli stessi guerrieri per approfondire le loro origini e che ci permetteranno anche di provare nuovi stili di combattimento. L’esistenza di più tipologie di armi ci fa ben sperare che ci saranno anche altrettanti modi di vivere l’esperienza in maniera più personale, che ci porterà ad affrontare le varie battaglie nel nostro modo preferito.

Tower of Fantasy male female

Ma quindi è un Pay4Win?

La questione è delicata ma posso affermare con sicurezza che Tower of Fantasy non è un gioco dove chi paga vince. E per vari motivi.
Il primo è che la parte PvP è davvero marginale e limitata rispetto alla componente narrativa ed esplorativa. Inoltre lo stesso PvP, se si guardano i video, mostrano che per vincere uno scontro contro un altro giocatore è determinante l’abilità e la velocità di reazione della persona. Lo stile Action di questo titolo non perdona chi sta fermo o chi non usa sapientemente le proprie abilità e armi a disposizione contro il nemico. La semplice mira per le armi a distanza è completamente nelle mani del giocatore.
Se temete che chi spende in questo genere di giochi vi rovini l’esperienza, state pure tranquilli. A parte il Tanium, la valuta acquistabile con denaro reale, tutto il resto è recuperabile in maniera concreta e non frustrante col naturale giocare e proseguire nella storia. Con il Tanium, potrete ottenere all’istante quei famosi Globi nominati poco fa. Potrete quindi avere il Simulacra o l’arma che tanto bramavate ma solo se sarete fortunati, visto che quello che i Globi contengono è randomico. Solo in alcuni pacchetti sarà descritto il loro contenuto.
Non poteva mancare l’ormai onnipresente Pass che ci darà dei privilegi ed esclusivi accessori, insieme a qualche Globo giornaliero che male non fa. La nostra settimana all’interno del mondi di Tower of Fantasy però non ci ha minimamente fatto desiderare l’acquisto di pacchetti a pagamento.

Tower of fantasy 3

Tecnicamente

Il livello tecnico di questo titolo è più che apprezzabile. Sia il pullulare di elementi all’interno del mondo di gioco che le continue Cut scene ci trasmettono un senso di cura dei dettagli. Le voci dei personaggi sono tutte doppiate in Giapponese o in Inglese e i movimenti nelle scene e negli intermezzi non sono mai statici o ripetitivi. Quasi sicuramente, sapendo che Tower of Fantasy sarebbe stato fruibile anche su dispositivi mobili, gli sviluppatori hanno adattato egregiamente una build per tutte le piattaforme, sfruttando la possibilità di scalare la qualità di gioco con un range davvero lodevole. Personalmente apprezzata la presenza della risoluzione anche per gli schermi QHD in 21:9. A parte qualche calo di frame, l’intera esperienza in game risulta fluida e piacevole senza particolari difetti o bug clamorosi. Trattandosi di un gioco perennemente online, qualsiasi problema, presente o futuro, verrà risolto sicuramente tramite aggiornamenti continui.

tette

In conclusione

 

Articoli correlati

Samuele Lovato

Samuele Lovato

L'incarnazione del termine Nerd. Nintendo dipendente ed enthusiast PC gamer. Son cresciuto a Pokemon e Dragonball ma non rivango il passato. Ci sono sempre novità e innovazioni da esplorare e provare.

Condividi