Game Experience
LIVE

The Last of Us: Parte I, un video confronto tra la Tess del remake e quella per PS3

Naughty Dog pubblica un piccolo confronto dedicato alle due versioni del personaggio.

Il 2 settembre 2022 Naughty Dog rilascerà sul mercato di tutto il mondo The Last of Us: Parte I, nuova versione per del gioco con protagonisti Joel ed Ellie, creata appositamente per PlayStation 5, e che ovviamente proprio per questo potrà godere di tutta una serie di miglioramenti al comparto tecnico, oltre che al gameplay vero e proprio.

E proprio per quanto riguarda i miglioramento apportati dal team di sviluppo americano alla componente tecnica di questo remake, vi segnaliamo in questo articolo un nuovo tweet dedicato ad una vecchia ed apprezzata conoscenza dei fan del primo capitolo: ci stiamo riferendo nello specifico alla coraggiosa ed intraprendente Tess!

Naughty Dog ha svelato la “nuova” Tess di The Last of Us: Parte I

Quindi grazie a questo nuovo cinguettio pubblicato da Naughty Dog, è possibile vedere come la Tess di The Last of Us: Parte I rappresenti un notevole passo in avanti rispetto alla versione appartenente all’edizione PlayStation 3, con delle animazioni facciali ora decisamente più realistiche, oltre ad un’estetica contraddistinta da una maggior maturità, con una stanchezza del personaggio che traspare da ogni pixel.

Qui di seguito potete quindi dare un’occhiata al tweet di cui vi abbiamo parlato in questo articolo, con tanto di breve video confronto tra la versione di Parte I e quella per PlayStation 3 di Tess:

Vi ricordiamo infine che The Last of Us: Parte I verrà rilasciato nel corso della giornata del due settembre 2022 su PlayStation 5, e più tardi su PC, ad un prezzo consigliato di 81 Euro.

the-last-of-us-tess
Fonte: Twitter

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi