Game Experience
LIVE

The Elder Scrolls Online sta per ricevere un upgrade grafico su PS5 e Xbox Series X

L'aggiornamento sarà rilasciato il 23 agosto 2021.

Bethesda ha annunciato che The Elder Scrolls Online sta per ottenere un nuovo aggiornamento volto a migliorare il comparto tecnico delle versioni PlayStation 5 e Xbox Series X|S. Questo nuovo update sarà rilasciato insieme al DLC Waking Flame, che ricordiamo sarà pubblicato tra pochi giorni, precisamente dal 23 agosto 2021.

Bethesda ha rivelato che con questo aggiornamento il gioco online riceverà un upgrade al comparto tecnico sulle console di nuova generazione di Sony Interactive Entertainment e Microsoft, con tanto di supporto alla risoluzione dinamica per la modalità performance. Questa novità farà uso di una risoluzione che va dai 1080p ai 2160p, offrendo però un framerate ancorato ai 60fps su PlayStation 5 ed Xbox Series X anche nelle situazioni più complesse e con tanti elementi a schermo.

Invece su Xbox Series S la risoluzione resterà a 1080p sempre con i 60 fotogrammi al secondo.
Qui di seguito trovate un estratto delle dichiarazioni dell’ingegnere grafico, Alex Tardif, riguardo all’annuncio di questo nuovo aggiornamento:

Come parte del DLC Waking Flame, stiamo consentendo il ridimensionamento dinamico della risoluzione per la modalità prestazioni su Xbox Series X|S e PS5, che aumenta e diminuisce le risoluzioni in base al carico di lavoro che le console stanno affrontando in un quel determinato momento. Ad esempio nella maggior parte delle situazioni ci aspettiamo che i nostri giocatori su Series X giochino con una risoluzione a 4K, o molto vicina, il tutto a 60 fps in modalità prestazioni. D’altro canto, il margine per scendere fino a 1080p dovrebbe prevenire ulteriormente la perdita di fotogrammi in situazioni dove ci sono tanti elementi a schermo, come grandi battaglie Cyrodiil e alcuni scontri con boss nei dungeon.

Per tutte le console, ad eccezione di PS4 base e Xbox One base, verrà aggiunta una nuova modalità HDR nota come Predefinita. Questa modalità mira a mantenere l’aspetto originale del gioco sfruttando al tempo stesso la gamma aumentata, ma i giocatori che preferiscono che il gioco rimanga così com’è visivamente possono sempre scegliere l’opzione Vibrant dalle impostazioni del menu.

Su PC invece i giocatori possono provare il rendering multi-threading introdotto su console così damigliorare il frame rate per le configurazioni limitate da CPU poco prestanti.

Fonte: Gamespot

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi