Game Experience
LIVE

Take-Two si schiera a favore di Microsoft per l’acquisizione di Activision

Il CEO Strauss Zelnick crede che quest'acquisizione sia una cosa positiva per i videogiocatori.

In questi ultimi mesi si sta discutendo a più riprese dell’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft, con il CEO di Take-Two Interactive, Strauss Zelnick, che anche lui ha condiviso la sua opinione in merito a questa gigantesca operazione imbastita da Microsoft a fronte di un investimento di circa 70 miliardi di dollari.

Il CEO di Take-Two Interactive si è detto favorevole all’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft

Il dirigente ha quindi prima di tutto confermato che il suo obiettivo è quello di aiutare la società a diventare la “compagnia di intrattenimento più innovativa, creativa ed efficiente al mondo“, compito che si è posto sin da quando ha preso il suo incarico da CEO nel corso del 2011. E nel farlo Zelnick ha effettuato tutta una serie di mosse strategiche, completando di recente anche l’acquisizione di quasi 13 miliardi di dollari del gigante dei giochi per dispositivi mobile Zynga.

Detto questo, il CEO di Take-Two ha poi fornito il suo commento in merito all’acquisizione di Microsoft di Activision Blizzard, definendolo come una buona mossa per l’intero mondo dei videogiochi. Difatti la giornalista di Yahoo, che ha effettuato l’intervista in questione al CEO del publisher americano, a cui dobbiamo tra gli altri anche le produzioni di Rockstar Games, ha dichiarato quanto segue:

“Strauss Zelnick non vede la concorrenza come una minaccia. Invece vede Microsoft come un alleato e la sua imminente acquisizione di Activision come una buona mossa per l’industria in generale”

take-two-interactive-8-remake-remaster-sviluppo
Fonte: Yahoo

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi