Sembra che sia stato rilevato un nuovo problema nel sistema di sicurezza di Steam, la nota piattaforma di distruzione digitale di videogiochi gestita da Valve Corporation.

Gli addetti alla sicurezza, infatti, avrebbero scovato una falla nel sistema che metterebbe a rischio ben 96 milioni di utenti Windows, di cui 72 milioni sono sul sistema operativo Windows 10.

Questa particolare vulnerabilità, chiamata con il nome di “Zero-day“, permetterebbe alla persona fraudolenta di installare malware sul computer di un utente sfortunato, rubare dati privati, modificare password e anche altro.

Insomma, il malintenzionato riuscirebbe con facilità a ottenere le autorizzazioni di amministratore del sistema operativo, così da mettere in pericolo la sicurezza degli utenti.

Voi cosa ne pensate?

Acquista su Amazon.it

Commenti