In concomitanza con l’espansione di The Elder Scrolls Online, anche il TGC firmato Bethesda si arricchisce di contenuti legati ai Khajiti. Un’espansione che, come la precedente, si limita ad ampliare i roster di carte presenti in gioco, introducendo due nuove meccaniche e più di 75 carte.

L’incessante roadmap prefissata da Bethesda e Sparkypants scandisce lo scorrere del tempo, tra le finali Master Series, la competizione PvP ed i nuovi contenuti, il trading card game a tema The Elder Scrolls continua ad arricchirsi di contenuti. Non è passato molto tempo dall’uscita di The Elder Scrolls Online: Elsweyr infatti, in pieno spirito lunare, anche The Elder Scrolls: Legends – Le lune di Elsweyr accoglie a braccia aperte i misteriosi Khajiti. Esattamente come la guerra delle alleanze, Le lune di Elsweyr non offre contenuti fruibili come una campagna o degli enigmi ma si limita ad ampliare il numero di carte disponibili in gioco, cogliendo l’occasione per introdurre nuove meccaniche.  Nuovi temi musicali, nuovi mazzi precostruiti ed un nuovo tavolo di gioco vanno dunque ad arricchire l’esperienza di un The Elder Scrolls: Legends sempre più ricco, vivo e supportato.

Le due meccaniche introdotte da Le lune di Elsweyr rispecchiano in pieno la lore ed il contesto artistico dell’espansione. Da un lato abbiamo le fasi lunari, molto importanti per i Khajiti, che introducono un nuovo modo di sfruttare il tempo di gioco. Alcune nuove carte presentano infatti la dicitura “Crescita” e “Calo” che, scandita dal numero del turno ( pari o dispari ), permettono di sfruttare due effetti differenti rendendo il tempo la vera chiave della strategia. Meccaniche del genere sono già state ampiamente sdoganate su giochi come Hearthstone o Magic ma spesso si limitano ad essere influenzate dal turno dell’evocazione e non cambiano di turno in turno. Inoltre, data la natura mistica della lore che avvolge l’espansione, l’abilità viene perfettamente contestualizzata all’interno della tematica stessa del mazzo. Una buona sinergia con il meta corrente potrebbe dunque rendere queste nuove carte un vero e proprio asso nella manica se integrate con costrutti preesistenti. La seconda meccanica va invece a sposare la nuova classe presente all’interno di The Elder Scrolls Online: Elsweyr, l’abilità “consuma” ci permette infatti di sacrificare una creatura presente nel cimitero per potenziare o per evocare un’altra creatura in gioco. Molto simile alle abilità del necromante, consuma può rivelarsi davvero utile, creando una sinergia molto potente con il nostro cimitero e permettendoci di utilizzare quelle creature ormai sconfitte per trarre un nuovo vantaggio. I mazzi precostruiti sono molto divertenti da giocare, è possibile inserire Le lune di Elsweyr in qualsiasi contesto e tutti e cinque gli attributi possono godere di nuove carte. Certo, l’abilità preponderante resta comunque “furto”. Ad accompagnare i tanto amati quanto miseriosi Khajiti troviamo anche una schiera di draghi e bestie tutte a tema Elsweyr.

Per avere una chiara visione di quello che sarà il meta con Le lune di Elsweyr dovremo aspettare il verdetto dei pro players, la fine dell’estate dovrebbe sancire l’inizio di nuovi eventi PvP, di una nuova espansione  e di altre meccaniche ancora da rivelare. È possibile che le basi del 2020 per quanto riguarda The Elder Scrolls Legends vengano buttate proprio adesso, alla fine della Master Series e con l’arrivo di nuovi eventi. Tuttavia non esistono soltanto i pro players e The Elder Scrolls Online offre sfide ed eventi dedicati a tutti, come sempre la chiave della vittoria va ricercata nella creatività e nelle capacità di adattamento, Lune Di Elswyr porta dunque con se una sé una serie di nuove variabili e possibilità da prendere in considerazione quando ci si approccia alla creazione di un nuovo mazzo. Vista la portata ed il fascino della lore avremmo sicuramente preferito un contenuto più simile a Isle of Madness, con una campagna dedicata ai Khajiti, magari ambientata nella stessa Elsweyr. Chissà, una questline parallela da riprendere anche su The Elder Scrolls Online, legando i due titoli tra contenuti e quest con ricompense incrociate. Il 2019 è comunque ancora lungo e la roadmap prefissata dai ragazzi di Sparkypants ha ancora tantissimi contenuti da rilasciare, non ci resta che darvi appuntamento alla prossima espansione.

Commenti