L’ultimo capitolo della famosissima saga Nintendo a opera di Sakurai, uscito lo scorso dicembre su Switch, vanta già un roster di personaggi invidiabile.
Sono infatti 74 i lottatori attualmente disponibili, ai quali andranno aggiunti 6 personaggi DLC.
I primi due, sono già stati rivelati.
Pianta Piranha è stato rilasciato in download gratuito a febbraio per tutti coloro che hanno acquistato il gioco nel periodo di uscita, mentre Joker ha fatto la sua trionfale comparsa agli scorsi Game Awards come primo personaggio del pacchetto Fighters Pass, disponibile a pagamento sull’eShop.
Il suddetto pacchetto vedrà il rilascio graduale di nuovi set composti da un personaggio e un’arena, per un totale di cinque, da qui al 2020.
Quali potrebbero essere gli altri 4 combattenti a ricevere la tanto ambita lettera d’invito alla rissa più famosa del mondo videoludico?
Proviamo a scoprirlo!

LA FILOSOFIA DI SAKURAI

Da Brawl in poi, la saga di Super Smash Bros. è diventata un calderone non solo per le star della casa produttrice di Kyoto, ma anche per altri protagonisti provenienti da serie third party che hanno arricchito e impreziosito il roster del gioco, rendendolo una vera e propria hall of fame del mondo dei videogames.
Sempre più sviluppatori hanno sposato la causa di Masahiro Sakurai rispondendo alla chiamata e acconsentendo all’utilizzo dei propri personaggi all’interno del titolo Nintendo.
Il game designer, ha spesso dimostrato di saper far conciliare personaggi eterogenei tra loro in un unico picchiaduro, conservando gli aspetti originali che contraddistinguono i titoli di provenienza.
In un’intervista a Game Informer, Sakurai ha spiegato il processo di scelta da partner del suo team circa personaggi che compongono il roster dei titoli della serie di Super Smash Bros.
Secondo quanto descritto dal director, tutto il parco lottatori è stato ultimato a inizio sviluppo del gioco, e che pertanto nulla è stato aggiunto in corso d’opera.
Questa metodologia è stata messa in atto per poter modellare il gioco e le sue meccaniche in base ai personaggi scelti e non viceversa.
Sakurai ha però aggiunto anche che la scelta dei lottatori sbloccabili tramite il Fighter Pass è toccata a Nintendo.
“La line up dei DLC di Super Smash Bros. Ultimate è completa. Questa volta la scelta è stata fatta interamente da Nintendo.” ha precisato Sakurai. “Io ho soltanto deciso se fosse possibile realizzare un lottatore in base alle loro proposte, dopodiché ho pianificato il tutto.”

RUMORS E PRONOSTICI

Alcune indiscrezione hanno individuato Erdrick, personaggio ricorrente della saga di Dragon Quest, come secondo DLC del Fighter Pass.
La stessa fonte che aveva previsto l’annuncio di Joker qualche giorno prima dei Game Awards, infatti, ha rivelato sulla board giapponese 5channel che il successore del tenebroso protagonista di Persona 5 sarebbe stato proprio l’eroe della famosissima saga JRPG.
Queste indiscrezioni hanno trovato ulteriore riscontro da parte dei dataminer, i quali non si sono fatti attendere ed hanno subito scovato all’interno del codice una stringa denominata “Brave“.
Questo indizio, apparentemente innocuo, rimanderebbe a una delle classi presenti nella saga di Dragon Quest, la “Yushuu”, terminologia localizzata in “Eroe” nelle versioni occidentali dei giochi, ma che tradotta letteralmente significherebbe, appunto, “Coraggioso”.
Rimane invece un alone di mistero su quali potrebbero essere i tre rimanenti lottatori.
Tenendo bene a mente la metodologia di scelta di Sakurai e del diretto coinvolgimento di Nintendo per questi slot, possiamo provare a ipotizzare quali personaggi potrebbero celarsi dietro agli ultimi DLC.
Capcom, che già ha portato personaggi come Megaman e Ryu all’interno di Super Smash Bros., potrebbe ulteriormente deliziarci con un altro lottatore preso dal proprio parco titoli.
I porting su Switch di alcuni dei capitoli più famosi della saga di Resident Evil sono già stati ufficialmente annunciati e, nonostante il remake di Resident Evil 2 non sia attualmente previsto per la console ibrida Nintendo, personaggi come Leon S. Kennedy o Claire Redfield potrebbero fare la loro comparsa nel roster, magari per fronteggiarsi con Samus Tuta Zero e Falco a colpi di pistola.
Altro indiziato potrebbe essere Travis Touchdown, protagonista della serie No More Heroes, creatura dell’irriverente game designer Suda51 che ha visto i propri natali nientemeno che su Wii nell’ormai lontano 2007.
Pubblicato recentemente su Switch è proprio Travis Strikes Again, spinoff della serie realizzato in esclusiva per la console Nintendo, uscita che rinnova così una collaborazione storica con lo studio di Grasshopper Manufacture alimentando ulteriormente i rumors su di una possibile partecipazione di Travis in Super Smash Bros. Ultimate.
E per quanto riguarda l’ultimo DLC rimasto?
I papabili potrebbero essere molteplici, noi di Game-Experience, però, abbiamo un sogno nel cuore.
Di viola vestito e con un imponente baffo zigzagato, eccellente negli sport, soprattutto nel
tennis, chiediamo a gran voce soltanto un nome…

…Waluigi!

Commenti