Game Experience
LIVE

Sony, il sistema multi-GPU di un brevetto potrebbe migliorare PS Now

Il contenuto del brevetto potrebbe migliorare sensibilmente il servizio di streaming PlayStation Now

Un nuovo brevetto di Sony ha fatto luce su ciò che lo sviluppatore di hardware potrebbe essere al lavoro per migliorare i servizi di cloud gaming e streaming in futuro. In particolare, questo ultimo brevetto di Sony cerca di migliorare le capacità grafiche dei servizi di cloud gaming al fine di offrire al giocatore un prodotto di qualità superiore attraverso questo mezzo specifico online.

Le implicazioni del brevetto potrebbero estendersi al servizio PlayStation Now di Sony, dal momento che questo sistema spesso include la possibilità di trasmettere giochi in streaming su PS4 e PS5, soprattutto per i vecchi giochi appartenenti alle precedenti generazioni di console. Tuttavia, non ci sono prove dirette a indicare che questa nuova tecnologia sia specificamente per la versione attuale del servizio PlayStation Now, o se potrebbe essere per un sistema non annunciato in futuro.

Gran parte del linguaggio espresso nel brevetto stesso è estremamente tecnico, ma si riducono a Sony che sta trovando una soluzione alle molte difficoltà di avere più GPU sui dati di cloud computing. Il problema principale deriva dal distribuire uniformemente il carico di lavoro su più GPU contemporaneamente per assicurarsi che tutte finiscano nello stesso momento qualsiasi processo che viene chiesto loro di calcolare. Senza la soluzione presentata nel brevetto, questo potrebbe portare al tempo inattivo sulle GPU e allo spreco di tempo mentre aspettano la prossima richiesta, portando a volte al ritardo che alcuni giocatori segnalano con servizi come PlayStation Now.

sony patent 1

Secondo le rivendicazioni elencate nel brevetto, questa nuova tecnologia sembra concentrarsi sia sul tentativo di dividere correttamente i dati, ma anche includere buffer per il lavoro che una GPU ha fatto prima delle altre. In questo modo, invece di tenere ogni singola GPU occupata con qualcosa che ha già finito, può passare le informazioni alla memoria e poi iniziare a lavorare sul prossimo processo richiesto. Dal momento che questi calcoli avvengono sessanta volte al secondo a 60 FPS, scoraggiare questo backup potrebbe essere la chiave per mantenere i servizi di cloud gaming di PlayStation a produrre la migliore qualità possibile.

sony patent 2
Fonte: Gamerant

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi