Game Experience
LIVE

Sony esclude il Ghostbusters tutto al femminile dal cofanetto celebrativo

Una mossa che non è piaciuta a molti

Ha fatto storcere il naso a molti la decisione presa da Sony di escludere il film Ghostbusters del 2016 (quello tutto al femminile) dal cofanetto celebrativo di prossima uscita e attualmente prenotabile, chiamato Ghostbusters Ultimate Collection.

Non se ne sono lamentati solo i fan ma anche lo stesso Paul Feig, regista del film, che non ha gradito questo tentativo di cancellare il suo film dalla memoria del franchise. A riguardo ha scritto: “Um… Sony, sono convinto debba essere un errore. Abbiamo molti fan e Bill, Dan e Ernie erano presenti e vinse il premio Best Feature Film dei Kids Choice Award nell’anno di lancio. Suppongo sia stata una svista. #weareallghostbusters”

Il film, in cui facevano una comparsata tutti gli originali Ghostbusters disponibili, vedeva come protagoniste Melissa McCarthy, Kristen Wiig, Kate McKinnon, Leslie Jones e, nei panni del tonto segretario, un carismatico Chris Hemsworth. C’è chi suppone il film sia stato escluso per via del fatto che è ambientato in un universo narrativo diverso. Altri, invece, sono convinti sia un tentativo di metterlo in ombra per via dell’insuccesso del film tra i fan più estremisti.

Dopotutto siamo nell’era delle critiche aride, e molti utenti vedendo un cast al femminile decisero che il film era da boicottare già da prima di vederlo, dimentichi che la saga Ghostbusters non è certo costellata di capolavori – Ghostbusters II a tutt’oggi è il peggior film della saga, lo odiarono pure gli attori stessi, e sfido chiunque a farmi cambiare idea.

Sony non ha ancora commentato il fatto e, a meno di drastici cambiamenti dell’ultimo minuto, la Ghostbusters Ultimate Collection sarà lanciata il prossimo 1 febbraio 2022 e conterrà Ghostbusters (1984), Ghostbusters II (1989) e il più recente Ghostbusters: Afterlife (2021), lanciato nelle sale solo il mese scorso.

Cosa ne pensate di tutto ciò? Diteci la vostra nell’apposito spazio sottostante dedicato ai commenti.

Fonte: Twitter

Articoli correlati

Giovanni Carrieri

Giovanni Carrieri

Amante dei videogiochi sin dalla più tenera età ho trascorso la fanciullezza sulle console per poi passare, crescendo, al PC, mia attuale piattaforma di riferimento. Amo in particolar modo i giochi di ruolo e gli adventure, specie se open world e con una componente narrativa ben scritta e sceneggiata. Non disdegno il gioco multiplayer, sempre che la compagnia sia buona.

Condividi