Phil Spencer, capo della divisione Xbox, ha da poco dichiarato che sia con Xbox One che con Xbox Scarlett non ci sarà un impegno da parte di Microsoft sulla tecnologia VR, in quanto secondo lui non sarebbe attualmente richiesta dai giocatori.

Il dirigente di Microsoft ha spiegato infatti che nessuno sta vendendo milioni di visori di realtà virtuale e nessuna fetta di giocatori sta chiedendo alla compagnia di impegnarsi in tal senso.

Inoltre, secondo il boss di Xbox, il VR punterebbe a “isolare” il giocatore, mentre il colosso di Redmod punta a unire i giocatori con i servizi, i comparti multiplayer e la potenzialità di Xbox Live, oltre che con il controller adattivo per disabili che permette loro di giocare insieme a tutti gli altri.

Ebbene, l’ex presidente di Sony Worldwide Studios ora direttore dei progetti per giochi indie sempre sotto Sony, ossia Shuhei Yoshida, ha risposto indirettamente a queste dichiarazioni rilasciate dall’uomo di Microsoft, tramite un breve tweet dai contenuti decisamente ironici.

Il signor Yoshida ha così riferito all’interno del messaggio lanciato in rete che “spesso lavoriamo duramente per creare cose che nessun cliente ci chiede“.

Grazie a quest’uscita sarcastica da parte dell’uomo di Sony, possiamo comunque confermare che la tecnologia VR rimarrà ancora un elemento importante per la compagnia giapponese, essendo stata infatti certamente apprezzata da parte dei clienti.

Qui sotto potete trovare il tweet ufficiale che abbiamo preso in considerazione per l’articolo.

Commenti