In queste ore il fondatore di Oculus, Palmer Luckey, ha affermato in un’intervista che i visori VR già disponibili sul mercato ed anche quelli annunciati, non farebbero breccia nella massa nemmeno se fossero gratis.

Secondo l’uomo la Realtà Virtuale interessa alla gente, gli piace come idea ma non come funziona effettivamente. La tecnologia in sostanza deve evolversi per non venire accantonata in tempi brevi ed in scioltezza, destino che ha già colpito il 3D. Il pubblico difatti vuole acquistare i visori, ma secondo Luckey l’acquisto viene poi frenato dal modo in cui poi vengono utilizzati una volta a casa.

In sostanza quindi la qualità dell’esperienza che viene offerta al pubblico è deficitaria, con visori che costano sempre meno ma che al contempo devono subìre dei compromessi per far calare il loro prezzo, realizzando il tipico esempio del cane che si morde la coda. Infatti se non ci sono grandi investimenti la tecnologia utilizzata per i visori ed anche le applicazioni non migliorano, portando l’intero settore ad una situazione stagnante dalla quale è difficile uscirne. Secondo Luckey infatti un visore VR raggiunge il successo ottenendo 50 milioni di utenti nei prossimi due anni ma ciò “potrebbe succedere solo se si facessero investimenti fuori da ogni logica”.

Eccovi alcune dichiarazioni dell’uomo:

I recenti esperimenti di mercato, con hardware per la VR meno costosi, hanno dimostrato che ci sono milioni di persone interessate a comprare questo tipo di hardware, ma sono davvero pochi quelli che continuano a utilizzarlo o continuano ad investirci per lungo tempo. È vero perfino quando le persone ottengono l’hardware gratis. Pensate ad esempio ai milioni di cardboard che sono stati destinati a finire in uno scaffale in fondo o in un armadio, il che non fa tanto per l’industria della VR. Ma perché i consumatori non li usano?

Voglio anche fare un passo oltre e dire una cosa forte: nessuno dei visori VR esistenti o in arrivo nel prossimo futuro è sufficientemente buono da poter diventare davvero mainstream. Non lo diventerebbero nemmeno se costassero $0. Potresti dare un Oculus Rift e un PC adatto a ogni singola persona del mondo civilizzato: la stragrande maggioranza di loro smetterebbe di usarlo nel giro di settimane o mesi.

E voi cosa ne pensate della realtà virtuale? Volete acquistare oppure già possedete un visore VR? Ditecelo nei commenti qui sotto!

Commenti