Sea of Thieves non è mai stato un gioco pacifico e tranquillo. Giocando, in ogni momento e senza preavviso, la quiete della cerca d’un tesoro su una lussureggiante isola poteva venire interrotto da gli npc o, peggio, dall’appropinquarsi delle vele di giocatori poco inclini alla diplomazia desiderosi di accaparrarsi i vostri possedimenti e lasciarvi indietro, sulla vostra bagnarola inclinata che lentamente s’inabissa fino a sparire nei flutti del mare profondo.

Ebbene dal 30 aprile le cose si faranno ancora più frenetiche con l’arrivo dell’aggiornamento in concomitanza con il primo anniversario del lancio del gioco. L’aggiornamento includerà molte nuove feature, come le Tall Tales – Shores of Gold, una serie di quest arricchite per la prima volta da una componente narrativa. Sarà inoltre finalmente introdotta una modalità molto richiesta: l’Arena.

La modalità Arena metterà diverse ciurme in ostilità in una corsa alla conquista di tesori, ricchezze e taglie.

Nel corso d’un evento tenutosi negli studi britannici, RARE ha concesso ai presenti d’ammirare queste nuove feature, condividendo alcuni dettagli a riguardo. L’executive producer del gioco, Joe Neate, ha definito questo aggiornamento come un qualcosa che cambierà radicalmente il gioco. Sarà offerto agli utenti il meglio di entrambi i mondi del videogiocare: Ben nove capitoli d’avventure guidate da una storia per gli amanti del gioco single player e, per gli amanti della competizione, la modalità arena ove sfogare la loro furia e dimostrare le loro capacità.

“Abbiamo ascoltato i giocatori e loro vogliono una nuova ragione per cimentarsi nelle battaglie navali,” ha detto Shelley Preston, senior designer presso RARE. “Abbiamo accolto questi feedback e quindi creato l’Arena. Abbiamo sempre avuto l’idea di creare una versione competitiva di Sea of Thieves, e Arena è proprio ciò. Si tratta di qualcosa di nuovo, diverso dai giochi competitivi attualmente disponibili”.

La modalità Arena prende vita in una inedita mappa di più modeste dimensioni di quella attualmente disponibile e forza fino a quattro giocatori a unirsi in una ciurma per affrontare gli avversari, via terra o via mare, quando necessario. Ogni scontro dura massimo 24 minuti – una giornata nel mondo di Sea of Thieves, dove ogni minuto corrisponde a un’ora – e premierà con dei punti chi troverà un tesoro, chi lo venderà a specifiche navi neutrali e chi ucciderà i giocatori avversari. I punti si perdono se e quando il proprio vascello viene affondato. Una classifica sarà sempre visibile nell’angolo in alto a destra dello schermo, mostrando i punteggi delle varie ciurme, quella che allo scadere del tempo ha più punti vince.

Ogni giocatore comincia in una lobby modellata come una taversa, completa di bar interattivo, jacuzzi, cannoni, timoni e una nuova compagnia di commercio, i Sea Dogs. Qui è possibile dialogare tra giocatori, acquistare armi, vestiti e accessori.

I giocatori vengono poi ricollocati sulle proprie navi. Ogni imbarcazione è identica e ogni squadra dispone della medesima mappa con segnalati i medesimi tesori. Non saranno presenti npc ostili, come scheletri, kraken, megalodonti, squali e vascelli di scheletri. L’unica preoccupazione dovrà essere quella di raggiungere il tesoro per primi, falciando ogni giocatore avversario che ci si dovesse parare davanti. Quando un giocatore consegna uno specifico tesoro a una delle molteplici navi neutrali sparse sulla mappa, facilmente individuabili poiché sparano continamente fumo rosso in cielo, la mappa relativa sparisce a tutti i partecipanti.

Tra le altre cose, per farsi le feste non saranno disponibili solo le convenzionali armi ma anche i nuovissimi arpioni. Questa nuova arma ha molteplici usi: permette di afferrare barili sparsi in acqua, recuperare compagni di ciurma dall’acqua, sfruttare l’ambiente per fare leve che portino la nave a compiere brusche manovre altrimenti impossibili e connettere la propria imbarcazione alle altre. Una funzione, quest’ultima, estremamente utile al fine di abbordare le navi avversarie, tenerle entro portata o avvicinarle.

“Con Sea of Thieves abbiamo permesso a molti giocatori di conoscersi a vicenda e giocare assieme; abbiamo perfino permesso a gente che mai si era dedicata ai giochi multiplayer a farlo. Vogliamo che Arena faccia lo stesso anche con l’ambiente più competitivo. Pensiamo si tratti d’una forma di competizione più facile da approcciare rispetto ad altre che sono già realtà, poiché molti giochi competitivi hanno standard piuttosto elevati che rendono l’esperienza poco accessibile a chi è nuovo al titolo o al genere in questione.” ha detto Preston, trovando subito d’accordo Neate che ha aggiunto: “Dal momento che Arena farà disputare match brevi, saprai sempre che potrai dedicartici anche se hai a disposizione solo una quindicina di minuti e goderti la tua esperienza di gioco. Credo come modalità offrirà emozioni molto differenti rispetto a Tall Tales.”

Tall Tales, infatti, si ambienterà nella mappa convenzionale di gioco e offre in totale nove avventure (nove capitoli), ognuna caratterizzata da una propria storia collegata alle altre da una singola linea narrativa. La prima avventura sarà resa accessibile come parte dell’aggiornamento d’anniversario e i giocatori potranno dedicarvisi da soli o in gruppo.

Un libro relativo a un Lord Pirata guiderà i giocatori in una quest per trovare lo Shroudbreaker (da notare come Shroud – che tradotto significa Velo – è il nome con cui è nota la nebbia ai confini del mondo di gioco che uccide chiunque vi ci entri).

Mentre Arena offrirà sessioni di gioco dal ritmo serrato e frenetico, Tall Tales offrirà invece una intrigante e misteriosa avventura in puro stile film anni 80, sulla riga di Indiana Jones e affini. Il trailer della modalità mostra trappole e giocatori impegnati a guidare la propria nave orientandosi con le stelle, promettendo agli utenti molta più varietà di quanta se ne sia mai vista prima in Sea of Thieves.

Mentre il ritmo della storia rimane lo stesso per tutti gli avventurieri, sono comunque presenti, secondo Rare, elementi procedurali in qualsiasi quest, i quali porteranno numerosi e particolari benefici. Ovviamente, ciò sta a significare che c’è maggiore spinta per poter rigiocare nuovamente le missioni, con indovinelli e destinazioni variabili.

Inoltre, gli sviluppatori hanno cercato di fare in modo di tenere le squadre divise tra loro, in modo che queste possano concentrarsi maggiormente sulle Tall Tales senza noiose intterruzioni, facendola sembrare un’esperienza molto più legata alla propria squadra.

“Stiamo cercando di dare differenti emozioni ai giocatori per mezzo delle storie e della narrazione con Tall Tales,” ha rivelato Neate. “Un anno fa, non avrei mai detto che avremmo creato storie e linee narrative per questo gioco, ma alla fine l’abbiamo già fatto in piccola parte con i più recenti update e ha funzionato veramente bene”.

Preston ha aggiunto: “Questa è una prova del fatto che abbiamo, com’era nostro dovere fare, ascoltato la nostra comunità. Abbiamo un’idea di cosa vogliamo ottenere da Sea of Thieves ma si tratta di un idea molto ampia e flessibile che sarà modellata sui desideri dei giocatori, su ciò che funziona e ciò che invece non va”.

Oltre a queste due modalità, il gioco sarà arricchito anche da molti cambiamenti. I danni possono ora essere inflitti a diverse locazioni della nave, quindi alberi e timone potranno essere rotti, lo stesso l’argano che una volta rotto renderà molto più lento il processo per levare l’ancora. I giocatori potranno inoltre pescare, con o senza canna da pesca, e catturare una buona verietà di creature marine. Il pescato potrà essere venduto oppure cucinato e mangiato, cosi come sarà possibile cucinare e mangiare maiali, polli e altri mostri che popolano il gioco.

Qui sotto potete trovare un lungo video di gameplay relativo a queste ulteriori novità.

Cosa ne pensate di tutti questi contenuti? Ci state ancora giocando o state aspettando l’aggiornamento?

Prima di lasciarvi, ricordiamo che Sea of Thieves è disponibile all’acquisto per le piattaforme Windows 10 e Xbox One, con supporto alla console di metà generazione Xbox One X e al programma Xbox Play Anywhere. Il titolo è anche presente all’interno del catalogo di Xbox Game Pass.

Acquista su Amazon.it

    Commenti