Un recente approfondimento di PC Gamer evidenzia alcune peculiarità della prossima esclusiva dei sistemi Microsoft ovvero Sea of Thieves. Il titolo propone uno stile di gioco basato sulla co-op mode. Il setting è prettamente piratesco e perciò uno degli scopi principali è quello di trovare i tesori perduti nella mappa.

Una delle curiosità più interessanti è sicuramente il Kraken. In base a quanto riportato, la creatura non rappresenterà un boss da sconfiggere ma più un elemento “neutro” all’interno dell’esperienza di gioco. I videogiocatori riceveranno una serie di avvertimenti prima di essere attaccati dal mostro. Inoltre l’inchiostro nell’acqua sarà una specie di colla che attrae a sé gli elementi presenti.

Per quanto riguarda i tentacoli, infine, essi potranno attaccare contemporaneamente varie navi che proveranno ad affrontarlo. Le imbarcazioni, per esempio, verranno prese e scagliate via nell’oceano. A questo punto, il giocatore potrebbe salvarle dal loro destino, mettendo in fuga la creatura oppure depredarle dopo essere state distrutte.

Sea of Thieves uscirà il 20 marzo 2018 in esclusiva Xbox One e Windows 10.

Commenti