NOTIZIE

Il lungo sciopero dei doppiatori di videogiochi si è concluso

Dopo mesi di battaglie e semi-accordi, si è finalmente concluso da poche ore il lungo sciopero indetto dai doppiatori di videogiochi, come riporta Polygon.

Nel mese di settembre infatti, l’associazione che rappresenta doppiatori, SAG-AFTRA, è riuscita a stringere un accordo con i colossi Electronic Arts e Activision. Ora, ben il 90% dei doppiatori facenti parte dell’associazione sono riusciti a stringere la mano ai vari publisher di videogiochi, riuscendo così a ottenere alcuni benefit per lo svolgimento del loro lavoro presso gli studi.

Da adesso i doppiatori potranno richiedere i nomi in codice dei vari progetti e videogiochi in sviluppo, come anche il genere, proprietà intellettuali, contenuti circa il razzismo, violenza, sessualità, volgarità e lavori di stunt live action, oltre che sapere se il personaggio era sempre stato doppiato da lui o da qualche altro attore. Inoltre, sono state poste maggiori garanzie per quanto riguarda i pagamenti e l’eventuale danneggiamento delle corde vocali.

Alcune personalità che hanno aderito a questo sciopero sono David Hayter, noto per essere stato la voce di Solid Snake e Naked Snake, Jennifer Hale di Mass Effect ed Ashly Burch di Life is Strange, sostituita successivamente da un’altra doppiatrice nel sequel per via del suo impegno.

Voi cosa ne pensate di tutta questa vicenda?

Per restare aggiornati su ogni novità del mondo videoludico e non, continuate a seguire il sito web di Game-eXperience e i nostri canali social.