NOTIZIE

Rome Videogame Lab: presentato il programma del 4 novembre

La giornata sarà ricca di programmi interessanti!

Ecco Rome Videogame Lab, prima manifestazione italiana dedicata alle simulazioni virtuali interattive della realtà per scopi educativi, formativi, di marketing e di sensibilizzazione sociale e culturale, i cosiddetti applied games.

Questa nuova edizione partirà il 4 novembre 2020, con tutta una serie di ricchi eventi da seguire anche in streaming, al seguente link, vista la terribile pandemia da Coronavirus che sta affliggendo il mondo intero.

Rome Videogame Lab andrà in scena negli studi di Cinecittà,

Qui sotto trovate quindi il programma completo del 4 novembre:

Tutto in streaming ma assolutamente completo: RomeVideoGameLab affronta la sua edizione più “speciale” in questo 2020 con un calendario di lavori densissimo e ricchissimo attorno ai temi scelti per quest’anno: Videogioco, scienza e fantascienza. Con uno sguardo particolare ai temi dei cambiamenti climatici.

Si parte il 4 novembre e si andrà avanti fino al 7 con tanti workshop (rivolti ai ragazzi delle scuole e già tutti prenotati), con talk dedicati agli appassionati, ai ricercatori e agli sviluppatori di videogame e con alcune lectio magistralis di peso con relatori d’eccellenza su temi come climate change e Intelligenza Artificiale.

RomeVideoGameLab è prodotto da Istituto Luce Cinecittà e avrà il suo quartier generale all’interno dei famosi Studios di via Tuscolana, anche se stavolta il pubblico sarà tutto davanti ai computer, ai tablet ai device e anche alle consolle.

Il festival arriva alla sua terza edizione e punta come sempre ad approfondire il mondo degli applied games, ovvero dei videogiochi che possono contribuire alla divulgazione e alla informazione scientifica. Per questo saranno presentati molti nuovi videogame, giocabili anche a distanza. E per questo il Cnr – Unità di Comunicazione e Relazioni con il Pubblico e i suoi scienziati ed esperti, altri istituti nazionali di ricerca, dipartimenti universitari di settore daranno il loro contributo presentando nei talk la propria ricerca e l’utilizzo del gaming ai fini della diffusione della conoscenza scientifica.

“Sarà tutto diverso – commenta Giovanna Marinelli, direttore editoriale di RomeVideoGameLab – ma abbiamo voluto esserci per dare il segnale che, nel rispetto delle regole, un grande evento culturale, scientifico ma anche di gioco e di intrattenimento si può realizzare. La scelta di concentrare molta della nostra attenzione su scienza e fantascienza ci permetterà di esplorare nuovi terreni e di introdurre ricerche e innovazioni appassionanti”.

Grazie al sostegno della Regione Lazio, Camera di Commercio e Unioncamere anche quest’anno avrà luogo un B2B che favorirà l’incontro tra gli sviluppatori italiani (19) e buyer nazionali e internazionali (29). Sarà un B2B interamente on line che avrà luogo venerdì 6 novembre.

Il cuore del festival laboratorio sarà la piattaforma tecnologica romevideogamelab.it attraverso la quale tutti quanti potranno collegarsi in streaming e partecipare direttamente a tutti gli eventi superando ogni distanza. Sono previste anche dirette FB.

Sul sito è possibile consultare l’intero ricchissimo programma, essere aggiornati e trovare anche materiale foto/video per prepararsi ad ammirare un “nuovo mondo” tra gaming e ricerca scientifica.

Diteci la vostra nello spazio dedicato ai commenti, e continuate a seguirci sulle pagine di Game-Experience per restare al passo con ogni novità e curiosità in arrivo dal vasto mondo dei videogames!