Riot Games ha intentato causa contro l’organizzazione eSport Riot Squad per violazione del copyright sul suo nome.

La denuncia è stata infatti presentata il 7 ottobre presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti in California, dove Riot Games ha dichiarato che la società eSport con sede a Chicago ha deliberatamente scelto il nome dello sviluppatore di League of Legends.

Riot Squad ha “adottato e sfruttato ingiustamente e illegalmente il marchio Riot in relazione al marketing, alla pubblicità e alla promozione di una nascente organizzazione eSport”.

Inoltre anche la dichiarazione d’intenti di Riot Squad di creare un’organizzazione eSport “dalla parte dei giocatori, per i giocatori” – rispecchia il principio guida su cui Riot [Games] è stata fondata più di un decennio fa e con cui continua ad essere identificata fino ad oggi. “

Riot Squad è un’organizzazione eSport abbastanza recente, fondata soltanto nel 2019.

Continuate a seguirci quindi per scoprire come si evolverà questa delicata situazione!

Commenti